Autore: Francesco Malgeri (Page 1 of 3)

Most Beautiful Island – Fragilmente, superiamo l’Oscurità nascosta

Most beautiful island è il primo film della meravigliosa Ana Asensio, che dopo una carriera da attrice ha deciso di prendere in mano la cinepresa e raccontare le vicende di Luciana, la protagonista del film da lei stessa interpretata. Most beautiful island perché è ambientato a New York, ovvero l’isola, metaforicamente parlando, delle illusioni, delle porte aperte a tutti, della meta di ogni ambizioso viaggiatore in cerca di fortuna.

Most beautiful island

Ma Ana Asensio non racconta della superficie dorata di New York; va più a fondo, indagando il percorso di Luciana ed un’altra decina di donne sbarcate negli Stati Uniti con la speranza di migliorare la propria vita ma ritrovatesi faccia a faccia con il lato nascosto, oscuro, perverso dell’alta borghesia newyorkese.

Read More

Intervista a Giancarlo De Cataldo – Eterno Narratore del Sogno Giovanile

Neanche con un notevole sforzo d’immaginazione potremmo pensare che Giancarlo De Cataldo necessiti una qualsivoglia nostra presentazione: l’uomo, lo scrittore, il magistrato, il narratore di storie all’apparenza crude, violente, ma che al tempo stesso raccontano generazioni, la sua come la nostra, scavando l’emotività, il cambiamento sociale ma anche umano.

Qui al Ravenna Nightmare Film Festival abbiamo avuto l’immenso onore di poterci fare una chiacchierata, di poter stabilire un contatto con l’eternamente giovane tarantino che non smette di approcciarsi all’arte con un entusiasmo fanciullesco. Le sue influenze, il suo bisogno di instaurare un contatto emotivo con i suoi lettori, le sue esperienze nel documentariato e nel televisivo; il tutto riportato fedelmente ed orgogliosamente. Da noi per voi.

De Cataldo

Read More

Carga – Oltre il Male non c’è Ritorno [Con Intervista al regista in Italiano e Inglese]

Bruno Gascon, alla sua opera prima, porta al Ravenna Nightmare film festival le tragica storia di un’umanità svenduta, trafficata, sfruttata, svilita. La cruda ma persistente realtà mostrata nel film prende alla gola, colpisce allo stomaco, attraverso uno stile registico che non bada ad edulcorazioni ne ad eccessivi mascheramenti. Carga è un film reale, e che mostra una realtà che esiste.

Carga

L’odissea di Victoriya, ragazza russa caricata e scaricata come una merce qualsiasi, offesa, stuprata, abusata come fosse un mero passatempo, il giocattolo personale di spietati e squallidi individui della criminalità organizzata est europea. Dai suoi occhi ci viene mostrata un’umanità affondata sotto i colpi di una disumanità talmente crudele, ma al contempo talmente reale da lasciare difficilmente indifferenti.

Read More

Tito e gli Alieni- Lo Spazio Profondo della Semplicità

Il coniugare le vicende a tinte amaramente ironiche di marchio italiano agli scenari suggestivi ed iconici di stampo americano è da sempre esercizio estremamente ambizioso. Ciò che Paola Randi compie con Tito e gli alieni, tuttavia, è un grande lavoro, equilibrato, toccante, e per certi aspetti molto originale. Tanto da ricevere le lodi del presidente della Federazione Italiana Cinema d’Essai, Domenico Di Noia, presente in sala durante la proiezione al Ravenna film festival per presentare questa piccola perla.

Tito

Read More

The Last Warrior – Quando La Disney incontra la Russia

La Walt Disney russa esiste. E per quanto tale affermazione possa stupire, The Last Warrior del regista Dmitriy Dyachenko mostra numerose parentele con la Walt Disney che noi conosciamo. Una riesplorazione, se vogliamo, di tutti gli elementi più rappresentativi del colorato universo disneyano, una rielaborazione a partire dai singoli personaggi, riconoscibili da ogni appassionato del genere: lo stregone immortale Koschei, la coraggiosa fanciulla Vasilisa, la bizzarra fattucchiera Baba Yaga, Dobrynya, l’ingenuo principe ingannato dalla malvagia strega Varvara. E poi il protagonista, Ivan, un ragazzo normale, ordinario, che si ritrova catapultato nel loro mondo fatato, Belogorye.

Read More

Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi [con intervista al regista Marco Martinelli]- quando l’ingenuità è una scelta

Marco Martinelli, regista cresciuto e sviluppatosi a teatro, esordisce sul grande schermo con un film che ha travolto il Ravenna Nightmare Film FestivalVita agli arresti di Aung San Suu Kyi, ovvero il racconto degli anni di domicilio forzato che la madre dei diritti umani birmani ha dovuto patire per un ventennio.

Aung San Suu Kyi

Read More

Ce Magnifique Gateau!- La Stop Motion ci porta nel Grottesco

Ce magnifique gateau!, ovvero un dolce eccezionale, dall’imponente impatto visivo e da una forza comunicativa talvolta quasi angosciante. Già il titolo ci sussurra, ci suggerisce la natura sorprendente del mediometraggio in questione, diretto da Marc James Roels ed Emma De Swaef e girato in stupefacente stop-motion. La scena è perpetuamente occupata da pupazzi, o meglio, da bambole umanizzate che si muovono lentamente in scenari rarefatti e difficilmente definibili terrestri.

Magnifique

Read More

La Vita è bella – Una fiaba sull’assurdità dell’odio

Ciò che il difficile mestiere dello stare al mondo ci ha insegnato e continua ad insegnarci, è che la nostra vita ed ogni singolo evento che la costella seguono un’unica linearità temporale: si susseguono in maniera insensata, imprevedibile, si snodano di fronte ai nostri occhi impotenti, incuranti di ogni nostra volontà, di ogni moralità o di qualsivoglia logica aspettativa. C’è un modo, tuttavia, per sfuggire alla tragica ingiustizia del tempo, per liberare le nostre più intime sensazioni, dar luce a quella voce interiore che raramente trova spazio nel caotico tran-tran quotidiano; ovvero attraverso l’arte.

Vita

Read More

Notti Magiche di Virzì- uscito il primo trailer ufficiale

Roma, come in Caterina va in città e Tutta la vita davanti, è il palcoscenico scelto da Paolo Virzì nel suo ultimo racconto. Città cara al regista, come da lui stesso più volte sottolineato, ma che non rappresenta l’unico elemento di continuità con i suoi precedenti lavori.

Read More

L’Eterno Luogo, Irrazionale e Fiabesco di Terry Gilliam – Anteprima de L’Uomo che uccise Don Chisciotte

Gilliamesque. Così il cinema di Terry Gilliam viene definito, nella sua unicità, nel suo distacco completo da tutto ciò di catalogabile, classificabile, etichettabile. Semplicemente, gilliamesque.
Abbiamo avuto l’onore di assistere, grazie ad M2 Pictures, all’anteprima, presso il CINEMA BARBERINI, ed alla successiva conferenza stampa, presso l’ HOTEL BERNINI, dell’ultimo film del grande incantatore del cinema americano: L’uomo che uccise Don Chisciotte, a Roma. Ennesimo manifesto di una poetica dell’immaginazione che saldamente si ricollega ai precedenti lavori del regista; forse meno prismatico, meno caleidoscopico, ma dal marchio assolutamente riconoscibile. Proviamo ad addentrarci, seppur cautamente, nella visione di Terry Gilliam, attraverso le sue stesse parole da noi fedelmente riportate.

Read More

Page 1 of 3

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén