News

Autore: Matteo Melis

L’incipit di Up – Dallo spirito dell’avventura alla vita reale

Tantissime persone amano Up, ma sembra che siano ancor di più quelli che amano i suoi primi dieci minuti. Provate a chiedere a qualcuno un parere su quest'opera, molto probabilmente la risposta sarà “bellissimo film, l'inizio è sublime”. Lo dicono tutti e opportunamente. Forse non sapranno spiegarvi il motivo preciso del loro amore per questa…
Read More
Bandersnatch

Bandersnatch – Ovvero il punto più basso che Black Mirror abbia mai toccato

Ci ho pensato un po' prima di scrivere qualcosa su Bandersnatch e ho deciso di raccontare ciò che ho vissuto. Non una recensione, né una fredda descrizione, ma solamente il frutto della mia esperienza. (altro…)
Read More

Vice – Ogni evento è un’occasione

Ci sono alcune situazioni tanto delicate da sembrare una tazzina da tè sopra un piattino al di sopra della quale è disposto un altro piattino con sopra una tazzina, impilate con altre tazzine e altrettanti piattini. Degli eventi così tanto difficili da affrontare per molti sono una condanna, per altri sono una sfida, per Dick…
Read More

I migliori film del 2018 secondo la Redazione de La Settima Arte

Il 2018 è stato un anno di temi forti, di grandi personaggi, di splendide opere italiane e internazionali. Abbiamo partecipato alle vite di protagonisti di ogni tipo, da Freddie Mercury a Silvio Berlusconi, da Winston Churchill a Neil Armstrong. Abbiamo tentato, attraverso i nostri occhi romanticamente incantati da quest'arte, di cogliere gli intrecci più sottili…
Read More

Solo Dio Perdona – Nelle Mani Della Giustizia

L'espressione di Julian non cambia nemmeno alla vista della madre trucidata e inerme nel pavimento del proprio albergo, ennesimo luogo testimone della crudeltà pervasiva di Bangkok. Non cambia perché l'unico occhio ancora aperto nel viso malconcio di Ryan Gosling è carico di tristezza e remissività, come in ogni momento della sua vita. L'unico desiderio perverso…
Read More

La Ballata di Buster Scruggs – Un’Antologia della Morte

Con la collaborazione di Antonio Lamorte Raccontarsi attraverso sé stessi (di Matteo Melis) Se non fosse per la suddivisione in episodi slegati e per le particolari caratteristiche dell'ultima vicenda, La Ballata di Buster Scruggs non rappresenterebbe una novità nella filmografia dei fratelli Coen, che sembrerebbero più adagiarsi sui loro capolavori precedenti anziché rinnovarsi. L'ultimo film…
Read More

First Man – Il nostro Spazio

Come Neil Armstrong, instancabile e determinato, Damien Chazelle crede in modo religioso nel proprio lavoro. Il 33enne Premio Oscar abbandona il dramma musicale per misurarsi con un biopic puro, trovando un punto d'incontro ideale tra il ritratto di un uomo e la descrizione accurata della sua impresa. (altro…)
Read More

Alla fine, la Morale qual è? – Il Divario tra Forma e Sostanza in 5 Finali Contemporanei

“I'm finished”. Ho finito. Sono finito. Le due parole finali de Il Petroliere (al secolo There Will Be Blood) chiudono ermeticamente un enorme cerchio narrativo fatto di lavoro, famiglia, ambizione e religione. Il diamante più luminoso di Paul Thomas Anderson si descrive tramite la voce del suo protagonista, portando con sé la chiusura di ogni…
Read More

Mad Max: Fury Road – Uguaglianza, parità, redenzione

Quando la stragrande maggioranza della critica e del pubblico reputano un film uno dei migliori di sempre nel suo genere, è difficile parlarne come un'opera normale; partiamo dal principio che Mad Max: Fury Road è prima di tutto bello da vedere, infatti praticamente tutti i suoi aspetti tecnici sono stati lodati e premiati, la regia, il…
Read More

Good Time – L’eroica caduta di un perdente

C'è un momento, in Good Time, nel quale il protagonista Connie saluta un autista di bus dicendogli “Dio la benedica”, per non destare sospetto e non dare nell'occhio, per non far capire che l'uomo con sé è un paziente fatto evadere da un ospedale, per darsi un tono e fingere di essere il bravo ragazzo…
Read More