Categoria: Cortometraggi questi sconosciuti

Realtà da scoprire: Fiaticorti, il Festival internazionale del Cortometraggio ad Istrana

Ovunque voi cerchiate nel mondo, troverete sempre qualcosa che valga la pena scoprire.

Così, ad Istrana, piccola cittadina vicino Treviso, con poco più di 9000 abitanti si riscopre un punto nevralgico per un’arte quanto mai in rilancio: i cortometraggi.

Ebbene sì, proprio in uno dei quei luoghi inaspettati si canalizza un Festival dalla portata internazionale, quest’anno alla 19esima edizione.

Read More

The Life of Death- Quando la Morte impara ad amare

The Life of Death è un corto animato creato dalla disegnatrice Marsha Onderstijin. Uscito nel 2016, ha ricevuto numerosi riconoscimenti nei festival di animazione, e ha raggiunto quasi quattro milioni di visualizzazioni su Youtube, diventando in pochi giorni un video virale. Nell’era dei social, dei likes e delle views, questo piccolo gioiello cerca di mandarci un messaggio di amore, semplice e puro. Ecco qui il video:

Toccante. Questo corto fa si che nell’animo dello spettatore si alternino diversi sentimenti: a volte ci strappa un sorriso, altre ci rattrista, altre ancora ci fa scendere una lacrimuccia. Forse proprio per questo l’impatto emotivo è così forte, grazie a questa centrifuga di emozioni che rendono questi cinque minuti davvero unici.

Read More

I corti di Mainetti – Una rivoluzionaria idea di cinema

18 aprile 2016. Alla cerimonia dei David di Donatello, Lo chiamavano Jeeg Robot fa strage di premi: miglior produzione, miglior montaggio e migliori performance recitative, con tutti e quattro gli attori che ricevono la statuetta; infine, ultimo ma non ultimo, il David al miglior regista esordiente, brandito con orgoglio da Gabriele Mainetti.

Mainetti

E non potrebbe essere altrimenti: in un movimento ancora incatenato alle gloriose tradizioni del secolo scorso, in perenne ombra dei colossali fasti della Commedia all’italiana, questo regista neanche quarantenne ha preso in mano la cinepresa e ha realizzato il sogno più ricorrente tra i giovani italiani appassionati di cinema: un film sui supereroi ambientato a Roma. Un grande successo di pubblico e critica, a contrastare lo scetticismo dilagante che per tutto lo scorso decennio si era soliti respirare intorno a progetti del genere, di stampo prettamente americano.

Read More

L’Avenir – Sospendere il Tempo e riscoprirne la Fragilità [Con Intervista al Regista]

Parigi, proprio quel giorno che non possiamo dimenticare. Una delle grandi tragedia dell’umanità dell’oggi fa da introduzione ad un storia ben più specifica, così emblematica, però  da rimandare a riflessioni su un’intera generazione.

Un giovane italiano, scampato per caso, per pochi istanti e pochi metri all’attentato, torna di corsa a casa: lì ritrova la fidanzata che, se la tragedia non fosse accaduta, non sarebbe mai stata ad aspettarlo.

Così, un elemento profondamente tragico costituisce la base per 15 minuti di necessaria sospensione: due giovani ricominciano a parlarsi davvero, dopo troppo tempo passato a rincorrere la fretta e la disillusione.

Read More

Sezione Cortometraggi – La vieille dame et les pigeong

Rubrica : Cortometraggi, questi sconosciuti

Se il mondo cinematografico é per lo spettatore generico un diretto riferimento al lungometraggio, spesso ci si dimentica che il suo progenitore è stato un corto di una manciata di secondi, proiettato dai futuristi fratelli Loumiére, difronte ad un pubblico attonito e spaventanto. Nasceva il cinema, nasceva la Settima Arte. Sebbene con il passare del tempo, grazie a dinamiche di produzione e migliorie tecniche , il lungometraggio abbia preso decisamente il sopravvento, resistono e flebilmente protestano, abbastanza forte da farsi sentire, anche quei prodotti di cinepresa che hanno una durata inferiore ai canonici 120′. E, per quanto esistano premi appositi nei maggiori festival ( basti pensare a Cannes), restano ai più un intrattenimento di nicchia, coperto e nascosto al grande pubblico. Quasi elitario. Questa rubrica si ripropone di riprendere alcuni di quei corti che, con il passare degli anni, hanno dato possibilità a giovani cineasti di diventare grandi, o a grandi cineasti di mettersi alla prova realizzando assoluti capolavori caduti troppo spesso caduti nel dimenticatoio. Perché se il cinema è dare un colore ad una storia, il cortometraggio da colore ad un istante, fugace e irripetibile.

 

La vieille dame et les pigeons 

di Sylvain Chomet.

 

La vieille dame et les pigeons. Un nome che da solo racchiude una pesante, romantica, istantanea malinconia di tempi andati, di parole non dette, di sguardi stanchi che hanno visto troppo, di un cinismo talmente spietato da risultare nauseante.

In questo cortometraggio, illuminante eppure così cupo, ci sottopone tutta la sua retorica cruda, essenziale, attraverso un immagine spiazzante e quotidiana: i piccioni.

Read More

Sezione cortometraggi – The Big Shave di Martin Scorsese

Rubrica : Cortometraggi, questi sconosciuti

Se il mondo cinematografico é per lo spettatore generico un diretto riferimento al lungometraggio, spesso ci si dimentica che il suo progenitore è stato un corto di una manciata di secondi, proiettato dai futuristi fratelli Loumiére, difronte ad un pubblico attonito e spaventanto. Nasceva il cinema, nasceva la Settima Arte. Sebbene con il passare del tempo, grazie a dinamiche di produzione e migliorie tecniche , il lungometraggio abbia preso decisamente il sopravvento, resistono e flebilmente protestano, abbastanza forte da farsi sentire, anche quei prodotti di cinepresa che hanno una durata inferiore ai canonici 90′. E, per quanto esistano premi appositi nei maggiori festival ( basti pensare a Cannes), restano ai più un intrattenimento di nicchia, coperto e nascosto al grande pubblico. Quasi elitario. Questa rubrica si ripropone di riprendere alcuni di quei corti che, con il passare degli anni, hanno dato possibilità a giovani cineasti di diventare grandi, o a grandi cineasti di mettersi alla prova realizzando assoluti capolavori caduti troppo spesso caduti nel dimenticatoio. Perché se il cinema è dare un colore ad una storia, il cortometraggio da colore ad un istante, fugace e irripetibile.

Read More

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén