Categoria: Se il Mito incontrasse il Cinema

CONVERSAZIONE SU TIRESIA – ALLA RICERCA DELLA ETERNITÀ

In occasione del suo viaggio nel paese dove fioriscono i limoni, Goethe rimase ammaliato dal teatro greco di Siracusa, che definì “una gigantesca opera di arte e di natura”. Sembra questo, dove l’ingegno umano e la forza creativa della natura si sono fusi in armonia, il luogo adatto a lanciare una sfida ancora più ardua: far incontrare tempo ed eternità.

L’11 giugno scorso, a provarci è stato Andrea Camilleri. Il più grande scrittore italiano vivente è stato protagonista di un evento unico e irripetibile: “Conversazione su Tiresia”, un monologo teatrale scritto ed interpretato da lui stesso, per la regia di Roberto Andò. Grazie a Palomar e Nexo Digital, lo spettacolo verrà riproposto al cinema solo il 5,6, e 7 di novembre.

Read More

Medea, L’inquietudine, Il Cinema – da Von Trier a Pasolini

La storia dell’infanticida e vendicativa Medea presenta varie versioni: alcuni credono sia nipote di Circe, altri che ne sia sorella, ma tutti son concordi sulle sue facoltà magiche e sulla sua sete di sangue. Questo personaggio ha infiammato il mondo della letteratura, del teatro, della musica presentandone varie prospettive, alcuni narrano la sua storia dall’incontro con Giasone alla ricerca del vello d’oro con gli Argonauti (Apollonio Rodio, Valerio Flacco), altri si soffermano sulla loro travagliata storia d’amore (Salomon, Moreau, Waterhouse), altri ancora sulla tragica furia di una moglie tradita (Euripide, Ovidio, Niccolini, Wolf, Pasolini, Delacroix, Lars Von Trier).

Perché tanta attenzione? Cos’ha di speciale la storia di questa donna? È più umana di quanto possa apparire a primo acchito, la sua rabbia è viva, intensa, brucia. Medea per amore ha ucciso il fratello Apsirto, ha tradito la sua famiglia, la sua patria. Si è macchiata in eterno, per amore. Una volta salita sulla nave Argo la potente maga spera solo di trovare amore e riconoscenza ad attenderla e invece giunti a Jolco a Giasone vien rifiutato il trono e lei deve continuare a macchiarsi di sangue e sofferenza per aiutare l’amato nel proprio intento, che sarà raggiunto solo a Corinto. Creonte vuole infatti cedere sua figlia Glauce in sposa a Giasone, ecco coronato il sogno dell’impavido argonauta, ma a che prezzo?

Read More

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén