Categoria: Uncategorized

CONVERSAZIONE SU TIRESIA – ALLA RICERCA DELLA ETERNITÀ

In occasione del suo viaggio nel paese dove fioriscono i limoni, Goethe rimase ammaliato dal teatro greco di Siracusa, che definì “una gigantesca opera di arte e di natura”. Sembra questo, dove l’ingegno umano e la forza creativa della natura si sono fusi in armonia, il luogo adatto a lanciare una sfida ancora più ardua: far incontrare tempo ed eternità.

L’11 giugno scorso, a provarci è stato Andrea Camilleri. Il più grande scrittore italiano vivente è stato protagonista di un evento unico e irripetibile: “Conversazione su Tiresia”, un monologo teatrale scritto ed interpretato da lui stesso, per la regia di Roberto Andò. Grazie a Palomar e Nexo Digital, lo spettacolo verrà riproposto al cinema solo il 5,6, e 7 di novembre.

Read More

Il Rinascimento Estetico dell’Occidente – L’Espressionismo al Neon

The Neon Demon

Nel nuovo secolo, il 21esimo, che stiamo vivendo in pieno, possiamo osservare autori con visioni cinematografiche precise e personali. Registi con idee chiare su cosa rappresenti per loro il Cinema e su come rappresentarlo (e su come realizzarlo per il pubblico), non sono presenti solo nella florida e sempreverde Asia, ma anche nel vecchio continente e oltreoceano.

Un nome importante e prestigioso è senza dubbio il danese Nicolas Winding Refn che, specialmente nei suoi ultimi film ha plasmato uno stile unico ed affascinante e, cosa non meno importante, in continua evoluzione. Valhalla Rising (2009), Drive (Premio per la regia a Cannes 2011), Solo Dio perdona (2013) e The Neon Demon (2016) sono tutte opere seducenti e praticamente perfette dal punto di vista visivo. Lo spettatore si lascia trasportare, viene travolto da un flusso inarrestabile, un’odissea di sensazioni che si trasformano in un’esperienza sensoriale completa. Refn si ispira a Maestri assoluti come Lynch e Jodorowsky per costruire pellicole dal taglio surrealista che rimangono certamente impresse nella mente a causa di un’estetica al neon e psichedelica che raramente si vede realizzata con tale potenza e consapevolezza.

Read More

Perfetti Sconosciuti – L’Umoristica della Menzogna

Vestiamo per un attimo il mantello del vanto. Ergiamoci a grandi cultori e depositari di conoscenze che trasmettiamo per mezzo di: arte, letteratura, filosofia, cinema. Gonfiamo il petto alla notizia di premi Oscar vinti da registi, sceneggiatori o attori italiani durante le loro rispettive carriere. Ma, soprattutto, sentiamoci responsabili quando un film esprime tematiche di un certo spessore.

Perfetti Sconosciuti, film diretto da Paolo Genovese nel 2016, è uno di quei film che dietro la pellicola mostra tanto. Ci sono pensieri, riflessioni, idee. Ci sono concetti che si ripetono e ritornano come echi. Ed è giusto parlarne.

Read More

15 (+1) tra le Migliori scene Poetiche del Cinema secondo la Redazione de la Settima Arte

Che in ogni momento in cui la vita ce ne dà possibilità, si possa dire che tale istante sia poetico. Il cinema, eternamente ramificato, si erge come rinnovabile fonte di poesia, che poi cosa voglia dire, non scopriamolo mai del tutto. Ecco 15 tra le migliori scene poetiche secondo la Redazione de La Settima Arte. Alla fine, come oramai da tradizione, una sorpresa da non perdere.

Nell’Annuario ci saranno classifiche abbastanza sui generis. Solo grazie a voi potrà essere realtà:

https://www.produzionidalbasso.com/project/l-annuario-de-la-settima-arte/

1. Le conseguenze dell’amore, la scena finale (di Francesco Malgeri)

E’ un Sorrentino giovane, che esplora il silenzio, che racconta la solitudine attraverso la figura di Titta di Girolamo, un uomo freddo e calcolatore da tempo rinchiuso nella monotonia di un hotel svizzero. E in questo gelo, tra le distese innevate che circondano Lugano, l’uomo si dimentica cosa voglia dire avere un contatto umano. Rifugge gli sguardi, rifiuta i confronti, si chiude nel silenzio; fino al momento in cui si invaghisce della giovane barista dell’albergo.

Il crescente interesse per la ragazza ha un effetto sconvolgente sul volto inespressivo di Titta; l’uomo si apre, le confida i segreti della sua vita, ciò che lo ha rinchiuso in quell’albergo, i suoi vizi. In poco tempo, riscopre quanto i rapporti, gli incontri, le fuggevoli relazioni di qualsiasi tipo facciano parte di noi. E di quanto fuggirle, nascondersi da esse, equivalga a fuggire da noi stessi.

La scena che ho scelto non riguarda il rapporto con la ragazza, seppur indirettamente trasmetta lo stesso poetico messaggio. Poco prima di affondare in un blocco di cemento, Titta rivolge il suo ultimo pensiero a Dino Giuffrè, il suo migliore amico di quando aveva vent’anni. Uno sguardo rivolto inconsapevolmente, una memoria dettata da un semplice flusso di ricordi che inaspettatamente riporta a volti e relazioni di tempi lontani. Legami che crediamo dimenticati, e dissolti nelle pieghe del tempo, ma che invece sopravvivono e restano parte di noi.

Leggi anche: Garrone e Sorrentino: le due facce del cinema italiano

 

Mulholland Drive – Enigmi da non risolvere: il Diner Winkie’s e il Club Silencio come possibili “luoghi della verità”

Appena diciassette anni fa usciva Mulholland Drive di David Lynch vincendo a Cannes il premio per migliore regia; film considerato pietra miliare della storia del cinema e opera che ha scatenato profluvi di approfondimenti critici e tentativi di interpretazione, che restano molteplici e pur sempre solo tentativi, poiché, diciamolo subito, è un film che strutturalmente e intrinsecamente, più di molti altri, non si presta a rispondere ad un’interpretazione definitiva.

Read More

Martin Scorsese – Una Poetica tra il Bene e il Male

Martin Scorsese è sicuramente uno dei registi più influenti degli ultimi decenni, un autore che con le sue pellicole ha lasciato un segno indelebile nel mondo del cinema. Cresciuto con il cinema francese in pieno periodo Nouvelle Vague e con il cinema italiano (ha spesso ricordato di essere molto grato a Fellini per le lezioni di cinema che i suoi film hanno impartito alla sua generazione) Scorsese ha cominciato la sua attività registica sul finire degli anni sessanta. Il successo arriva tuttavia nel 1973 con “Mean Streets”, una perla nella filmografia dell’autore che ci presenta in maniera abbastanza chiara un lato molto importante della sua poetica.

Read More

I migliori film in Tv oggi in Seconda Serata – Consigli Notturni

Una rubrica per non perdersi mai i migliori film in tv.

Quante volte vi siete resi conto di aver perso un film bellissimo solo per il fatto di non aver guardato la programmazione o la guida tv? Quante volte i vostri amici cinefili vi hanno chiesto: “Ma hai visto che ieri sera davano Kill Bill in seconda serata?!” e voi avete dovuto abbozzare un impacciato cenno di assenso mordendovi le labbra non avendolo saputo prima? Questa rubrica nasce proprio per voi, smemorati e smemorate che  non riuscite mai a ricordare quando danno un film in televisione, questa rubrica nasce per consigliarvi i migliori film di ogni giorno in seconda serata, da gustarvi seduti sul divano insieme a pop-corn e birra.

 

 

Domenica 24 Giugno

Read More

I migliori film in Tv oggi in Seconda Serata – Consigli Notturni

Una rubrica per non perdersi mai i migliori film in tv.

Quante volte vi siete resi conto di aver perso un film bellissimo solo per il fatto di non aver guardato la programmazione o la guida tv? Quante volte i vostri amici cinefili vi hanno chiesto: “Ma hai visto che ieri sera davano Kill Bill in seconda serata?!” e voi avete dovuto abbozzare un impacciato cenno di assenso mordendovi le labbra non avendolo saputo prima? Questa rubrica nasce proprio per voi, smemorati e smemorate che  non riuscite mai a ricordare quando danno un film in televisione, questa rubrica nasce per consigliarvi i migliori film di ogni giorno in seconda serata, da gustarvi seduti sul divano insieme a pop-corn e birra.

Sabato 9 Giugno

Read More

The Imitation Game – Quanto Male si è disposti a fare in nome del Bene?

1941. Piena Seconda Guerra Mondiale. Uomini di ogni ceto e credenza pronti ad affrontarsi sul campo di battaglia, pronti a sacrificare la propria vita per salvaguardare il popolo, pronti a morire per un ideale di pace e fratellanza. Eppure, questa guerra non la combatterono solo i soldati, altri uomini ebbero un ruolo fondamentale, uomini senza muscoli, seduti dietro ad una scrivania e con una particolare dote per gli indovinelli. Ed ecco la guerra dei Matematici. Ed ecco che entra in gioco l’incredibile storia di Alan Turing nel magico film The Imitation Game.

Read More

Rick e Morty tornerà! – La serie è stata ufficialmente rinnovata

Sembra destinata ad una tragica e precoce fine la meravigliosa Odissea di Rick e Morty.

Nessuno voleva dirlo esplicitamente, ma tutti temevano che non sarebbe mai più tornata.

Troppi rimandi.

Non si poteva accettare, non dopo quella meraviglia della prima stagione, non dopo l’episodio della cittadella, non dopo jaguar.

Il patibolo aspettava solo di essere confermato.

Read More

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén