n

Home Cinebattiamo 10 (+1) tra i Migliori Monologhi del Cinema

10 (+1) tra i Migliori Monologhi del Cinema

n

10 (+1) tra i Migliori Monologhi del Cinema

8. Il Signore degli Anelli: le 2 Torri – C’è del buono in questo mondo (di Andrea Vailati)

 

Le fiabe non raccontano ai bambini che i draghi esistono, quello i bambini lo sanno già. Le fiabe raccontano ai bambini che i draghi possono essere sconfitti.

L’infinita stratificazione di livelli di lettura di quella magistrale opera che fu Il Signore degli Anelli, in primis poiché derivante da quella magia letteraria che sempre sarà l’Universo di Tolkien, sopraggiunge qui all’essenziale domanda del mondo, così complessa in un soggetto, come in un’intera umanità.

Perché continuare a lottare? Perché, dinnanzi all’ineffabile fallimento costante, alla perpetua risposta dell’oscurità, sempre più forte, continuare a crederci?

Le storie del mondo degli uomini ci mostrano quanto sia più facile dargliela vinta all’Ombra, malleabile forma che inibisce un uomo dal rincorrere la donna della sua vita, un ragazzo a credere di voler essere un artista, così come un eroe dallo sconfiggere un drago. Le storie però hanno sempre una scelta, ben meno diretta e semplice come spesso vogliano far crederci, basate sulla costante riscoperta di una volontà di speranza. 

Le storie, qualunque forma esse prendano, possono divenire grandi storie, quando un uomo decide di combattere allo specchio della sua paura, accettandola, non rinunciando alla sofferenza, perché così rinuncerebbe anche alla gioia più pura, alla bontà più vera, sottesa, primordiale, eternamente nascosta, ma, sempre lì, come unica finale certezza della nostra ricerca.

 

Sam: C’è del buono in questo mondo padron Frodo, è giusto combattere per questo.

10 (+1) tra i Migliori Monologhi del Cinema

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Noir Assurdo – The Big Sleep, The Big Lebowski e Inherent vice

Il genere noir ci ha abituati nel corso dei decenni ad assistere a storie sempre più vicine all’esperienza della modernità. Fin dai suoi albori,...

Hannah Arendt – Le origini del totalitarismo narrativo

La filosofa Hannah Arendt, dopo «due guerre mondiali in una generazione, separate da un’ininterrotta catena di guerre locali e rivoluzione», nel 1951 pubblica Le...

Il finale di Seven – Il mondo (non) è un bel posto

Nella stragrande maggioranza dei thriller polizieschi, l'epilogo prevede il ripristino dell'ordine. Non importa con quanta corruzione, violenza e cattiveria umana gli eroi si siano...

BLUE – Il testamento blu di Derek Jarman

«Blu è l'invisibile che diventa visibile». (Yves Klein) Blu è un fotogramma. Il rumore delle onde. Musica che accarezza, che rende la realtà  raccontata onirica, quando...