n

Home Cinebattiamo Enciclopedia del Villain L'enciclopedia del Villain: Pt.1 Il Calcolatore

L’enciclopedia del Villain: Pt.1 Il Calcolatore

n

Verbal Kint (I soliti sospetti) 


Un criminale dall’instancabile parlantina, che riesce a convincere il suo interlocutore di tutto e del contrario di tutto. Nel confronto con l’agente Kujan improvvisa, mettendo insieme una storia perfettamente credibile anche solo sfruttando gli elementi che lo circondano.  Non solo, la sua operazione di manipolazione comincia ben prima dell’inizio della storia che racconta: dà un’idea di sé completamente diversa da quella reale, facendo abbassare la guardia all’agente.

Si mostra come uno storpio, pur non essendolo, fa credere di essere debole e stupido, quando in realtà è il più scaltro di tutti i colleghi di cui racconta, si mostra indifeso, pur essendo estremamente potente. Quando si tratta di parlare di Keyser Soze, non si sbilancia, prima ne parla come una leggenda, poi dice di averlo visto. Nell’interrogatorio porta Kujan a pensare che Soze possa essere l’ex poliziotto corrotto Keaton, o che addirittura non esista. Non mostra mai le sue vere carte, ma racconta una storia messa in piedi da zero a cui riesce a dare perfettamente consistenza. La polizia lo tiene a lungo sotto torchio e non solo lui la riempie di un mare di storie prive della minima fondatezza, ma indirettamente la convince di essere sulla strada giusta. Il più grande punto di forza di Verbal è è la capacità di conoscere il proprio nemico ed analizzare chi ha di fronte. Egli capisce l’evidente pregiudizio del suo interlocutore verso Keaton e gli racconta esattamente quello che egli vuole sentire. Ed è esattamente per questo che riesce a farla franca.
Anche nel suo caso ogni sua azione è calcolata, ma la sua più grande capacità è quella di farlo in un brevissimo lasso di tempo, improvvisando in maniera quasi artistica (di fatto, si rivela uno story-teller di altissimo livello) e spiazzando l’avversario.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Un giorno di pioggia a New York – Tra amore e nostalgia

Un giorno di pioggia a New York è il nuovo film di Woody Allen. Come una vecchia melodia piacevole alle orecchie, riassaporiamo il mondo...

Perchè il protagonista dell’ultimo film di Woody Allen si chiama Gatsby

"E così remiamo, barche controcorrente, risospinte senza posa nel passato." Così finiva il grande romanzo di Fitzgerald, stigmatizzando nel personaggio di Gatsby l'impossibilità contemporanea di...

Woody Allen – Perchè l’Amore?

Woody Allen, nome d’arte di Allan Stewart Konigsberg, nasce a New York nel 1935. Noto a tutti come uno dei più grandi registi che...

Vertigo – Il Simulacro

Vertigo - Il Simulacro "Se mi lascio trasformare come vuole, se faccio quello che dice, riuscirà ad amarmi?"   No, non ci riuscirà. Perché quello non è...