Introduzione

Home Classifiche 10 (+1) tra i Migliori Dialoghi della Storia del Cinema

10 (+1) tra i Migliori Dialoghi della Storia del Cinema

Introduzione

10 (+1) tra i migliori dialoghi della storia del cinema.

La dialettica, nel conflitto, nella pace, nell’odio e nell’amore, perpetua l’esistenza del mondo. Senza il contrasto, senza poli complementari e opposti, la realtà si fermerebbe per sempre. E, il cinema, della realtà conosce molto bene i trascorsi.

Ecco i   Migliori Dialoghi secondo la Redazione de La Settima Arte

L’ORDINE E’ CASUALE

1. Il Padrino – Scena Iniziale (di Gabriele Fornacetti)

Il capolavoro di Francis Ford Coppola, forse il più grande film nella storia della Settima Arte. Il Padrino inizia così, con la celebre scena in cui Amerigo Bonasera, uno dei tanti emigrati italiani presenti negli States, chiede aiuto a Don Vito Corleone, sperando che quest’ultimo possa compiere ciò che la giustizia ordinaria non può.

Il Padrino

Bonasera lamenta a Don Vito la tentata violenza subita dalla sua unica figlia, una giovane ragazza italoamericana pestata per non essersi concessa a due giovanotti del posto, e chiede al Padrino il massimo della pena, ossia che questi vengano uccisi. Ma Don Vito, uomo saggio e dotato di ottima memoria, ricorda come quest’ultimo non si sia rivolto direttamente a lui (inizialmente aveva fatto ricorso ad avvocati e tribunali ma i risultati erano stati insoddisfacenti) e ricorda come Bonasera si mantenga, nonostante alcuni vincoli di parentela, a debita distanza dai Corleone, rifiutando di mostrare il dovuto rispetto a Don Vito nonché la giusta gratitudine nei confronti di uno degli uomini più potenti di New York.

Bonasera ribatte che ha sempre avuto timore di immischiarsi negli affari di Don Vito ma che, qualora il Padrino ottempererà a quanto richiestogli, sarà pronto a sdebitarsi in qualsiasi modo. Don Vito quindi, assicuratosi della fedeltà di Bonasera nonché della sua lealtà, acconsente al pestaggio dei due violentatori, rammentando però a Tom Hagen di non ucciderli, in quanto i Corleone non sono meri sicari ma uomini d’onore che sanno ben scegliere fra la vita e la morte.

Due anni dopo, quando scoppia la guerra tra le Cinque Famiglie di New York, il figlio del padrino Santino Corleone viene ucciso in un’imboscata e Don Vito, sconvolto per la perdita e ancora convalescente dall’attentato in cui è rimasto coinvolto, convoca Bonasera nel suo laboratorio, fa portare le spoglie del figlio e, visibilmente commosso, gli chiede di comporle, in modo che la madre possa vederlo un’ultima volta senza le tremende conseguenze dei colpi subiti. In tal modo Bonasera salda il suo debito con la famiglia Corleone.

10 (+1) tra i migliori dialoghi della storia del cinema.

Leggi anche: Il Padrino Parte I vs Il Padrino Parte II – Chi vince il confronto tra i 2 capolavori?

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

L’arte del Racconto – Tra Carver, Altman e P.T. Anderson

“Se siamo fortunati, non importa se scrittori o lettori, finiremo l'ultimo paio di righe di un racconto e ce ne resteremo seduti un momento...

Woody Allen e Diane Keaton – La comicità dello psicofarmaco

  Diane Keaton conosce Woody Allen a Broadway nel 1969, allorché la giovane attrice – appena ventitreenne – si proponeva per il ruolo di Linda...

Sergio Leone e Clint Eastwood – Tre film, due espressioni, un sigaro

"Avevo bisogno più di una maschera che di un attore, ed Eastwood a quell'epoca aveva solo due espressioni: con il cappello e senza cappello." - Sergio Leone Con...

Johnny Depp, musa indiscussa di Tim Burton

Dove nasce la creatività di Tim Burton Tim Burton nasce e trascorre la propria infanzia a Burbank, in California, quartiere periferico situato a nord di...