Introduzione

Home Classifiche 15 (+1) tra le Migliori scene Poetiche della Storia del Cinema

15 (+1) tra le Migliori scene Poetiche della Storia del Cinema

Introduzione

 

 

Che in ogni momento in cui la vita ce ne dà possibilità, si possa dire che tale istante sia poetico. Il cinema, eternamente ramificato, si erge come rinnovabile fonte di poesia, che poi cosa voglia dire, non scopriamolo mai del tutto. Ecco 15 tra le migliori scene poetiche secondo la Redazione de La Settima Arte. Alla fine, come oramai da tradizione, una sorpresa da non perdere.

1. Le conseguenze dell’amore, la scena finale (di Francesco Malgeri)

E’ un Sorrentino giovane, che esplora il silenzio, che racconta la solitudine attraverso la figura di Titta di Girolamo, un uomo freddo e calcolatore da tempo rinchiuso nella monotonia di un hotel svizzero. E in questo gelo, tra le distese innevate che circondano Lugano, l’uomo si dimentica cosa voglia dire avere un contatto umano. Rifugge gli sguardi, rifiuta i confronti, si chiude nel silenzio; fino al momento in cui si invaghisce della giovane barista dell’albergo.

Il crescente interesse per la ragazza ha un effetto sconvolgente sul volto inespressivo di Titta; l’uomo si apre, le confida i segreti della sua vita, ciò che lo ha rinchiuso in quell’albergo, i suoi vizi. In poco tempo, riscopre quanto i rapporti, gli incontri, le fuggevoli relazioni di qualsiasi tipo facciano parte di noi. E di quanto fuggirle, nascondersi da esse, equivalga a fuggire da noi stessi.

La scena che ho scelto non riguarda il rapporto con la ragazza, seppur indirettamente trasmetta lo stesso poetico messaggio. Poco prima di affondare in un blocco di cemento, Titta rivolge il suo ultimo pensiero a Dino Giuffrè, il suo migliore amico di quando aveva vent’anni. Uno sguardo rivolto inconsapevolmente, una memoria dettata da un semplice flusso di ricordi che inaspettatamente riporta a volti e relazioni di tempi lontani. Legami che crediamo dimenticati, e dissolti nelle pieghe del tempo, ma che invece sopravvivono e restano parte di noi.

Leggi anche: Garrone e Sorrentino: le due facce del cinema italiano

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Il Nuovo Cinefumetto – La Poetica Anti-Marvel

Da qualche tempo stiamo assistendo alla nascita di un nuovo tipo – o meglio, della rivisitazione di un vecchio genere – di film ,...

Scorsese e il Gangster – Il Lato Oscuro del Sogno Americano

  “Quando si è cresciuti a Little Italy, che cosa si può diventare, se non gangster o prete? Ora, io non potevo essere né l'uno né...

Agente Smith – Il Carceriere delle Coscienze

Agente Smith. In un futuro non troppo distante, le macchine si sono ribellate a noi. Ne è conseguita una feroce guerra, che ci ha visti...

New York New York – Il magico accordo

Il giorno della vittoria: 2 settembre 1945. È ufficiale: la resa del Giappone. Ovunque, folle in delirio. La guerra è finita e Times Square...