News

Ravenna Nightmare Film Festival – Presentato il programma della XVI edizione

Si è tenuta a Ravenna la conferenza stampa di presentazione della sedicesima edizione del  Nightmare Film Festival. Nella saletta dei chiostri francescani, vicino alla tomba di Dante Alighieri sono state finalmente rivelate le sezioni e le tipologie dei film in concorso della prossima edizione del Festival, di cui la Settima Arte sarà ufficialmente media partner.

Nightmere film Festival

Ci vogliamo svelare poco a poco.  Stiamo ampliando il nostro pubblico in base all’offerta . Crescono i partner intorno a noi ed è grazie a loro  che vogliamo aprire il festival in un modo diverso.

Così commenta Maria Martinelli, curatrice organizzativa del Festival. È stato rivelato un programma ricco e corposo: la sedicesima edizione del Festival, che si terrà dal 26 Ottobre al 4 Novembre al Palazzo del Cinema, comprenderà infatti moltissimi titoli divisi in varie sezioni.

Fotogramma tratto da Isabelle di Robert Heydon

L’attrazione principale del Festival sarà il Concorso Internazionale per Lungometraggi, una sezione di cui fanno parte otto film inediti di autori provenienti da varie parti del mondo:

  • Primo film in concorso sarà il surreale This Magnificent Cake, un lavoro animato in Stop-Motion sulle crudeltà del colonialismo belga, opera prima dei registi Emma de Swaef e Marc James Roels.
  • A seguire il canadese Isabelle, un horror a metà strada fra Rosemary’s Baby e L’esorcista, diretto dal canadese Robert Heydon.
  • Terzo in concorso è Perfect Skin dell’inglese Kevin Chicken, un thriller psicologico dalle tinte dark e ambientato nel mondo della Body art e dei tatuaggi.
  • Poi ci sarà Carga, opera prima del portoghese Bruno Gascon, incentrata sulla cruda realtà del traffico di esseri umani.
  • A seguire dalla Polonia arriva Totem di Jakub Charon, una storia di fratellanza, crimine e droga.
  • Sarà poi il turno di Horizons del serbo Svetislav Dragomirović, un dramma familiare che si snoda fra faide e crimini di sangue.
  • Settimo in concorso, Bravo Virtuoso è una black comedy diretta da Lévon Minasian, una caccia all’assassino tra concerti di musica classica.
  • Infine Chimera, diretto da Maurice Haeems, dramma fantascientifico e distopico sul tema dell’immortalità.
Nightmare Film Festival
Fotogramma tratto da Zan (Killing), diretto da Shin’ya Tsukamoto

Ma non è finita qui! Ci sarà anche un Concorso internazionale per cortometraggi, di cui faranno parte ben undici opere, previsto per la serata di domenica 28 ottobre.
Oltre questi due concorsi sono previsti però anche molte altre sezioni: Nightmare d’Essai, una sezione in cui il cinema d’autore e il cinema di genere si fondono fra loro per incontrare i gusti del pubblico più ampio. In collaborazione con la FICE, per questa sezione, sono previsti:

  • Thelma di Joachim Trier, una storia norvegese dalle tinte dark fra DePalma e Bergman.
  • Una Luna chiamata Europa di Kornél Mundruczó, una racconto fantascientifico sui drammi di frontiera.
  • l’italiano Tito e gli alieni di Paola Randi, un road movie italiano su una cronaca familiare.

Per valorizzare invece il cinema orientale, è stata riproposta la sezione Ottobre Giapponese di cui faranno parte le opere di due importantissimi registi giapponesi: Zan (Killing) del Maestro Shin’ya Tsukamoto e, per la prima volta in Italia, il lungometraggio Il libro dei morti dell’artista Kihachiro Kawamoto, di cui saranno presentati anche alcuni cortometraggi.
Un’altra sezione, Showcase Emilia-Romagna, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna Film Commission, dedicata all’attività cinematografica prodotta sul territorio, propone i seguenti progetti:

  • L’abbandono di Ugo Frosi, un dramma storico ambientato in un monastero dell’Italia del 1700 sull’eresia del quietismo;
  • Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi di Marco Martinelli, un biopic a metà strada fra Fellini e Dziga Vertov;
  • Zen sul ghiaccio sottile di Margherita Ferri, un coraggioso romanzo di formazione sull’identità sessuale.
Nightmare Film Festival
Fotogramma tratto da Most beautiful Island di Ana Asensio

Per presentare invece dei film che sono eccellenze e materiali inediti dei festival internazionali è nata la sezione Contemporanea mirata a portare nel territorio il meglio di queste opere d’autore.
A far parte della sezione saranno November di Rainer Sarnet, un film estone che fonde il realismo pasoliniano con l’horror di Carpenter, e Most Beautiful Island un thriller della regista e attrice Ana Asensio, che sarà ospite ufficiale della serata di premiazione.

Infine, da segnalare un evento, in collaborazione con GialloLuna e NeroNotte, l’incontro con un ospite speciale: Giancarlo de Cataldo. Il famoso magistrato scrittore, il 2 novembre alle ore 18.00, sarà al Palazzo del Cinema in occasione dell’incontro letterario a lui dedicato.
Che dire dunque? Un programma ambizioso che cerca di soddisfare ogni genere di gusto cinematografico. Un Festival che si sta impegnando per spingersi oltre i confini del cinema di genere, senza focalizzarsi in un’unica direzione, mantenendo ben definita la propria identità.

Leggi anche: Ravenna Nightmare film Festival- Non solo Horror ma molto di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.