News

Due novità importanti per iniziare la settimana al meglio

Iniziare la settimana è sempre difficile. Questo weekend abbiamo messo le lancette indietro di un’ora, le giornate si fanno più brevi e il buio arriva prima a bussare alle nostre porte. Il freddo autunno e la pioggia battente flagellato i vetri delle nostre finestre e la stabilità della nostra anima. Con queste due notizie proveremo ad indorare la pillola della vostra quotidianità. A portare un momento di novità e felicità in questa umida giornata di fine Ottobre.

– The Mule: il ritorno di Clint Eastwood sul grande schermo

In medias res.  

Il trailer del nuovo film di Clint Eastwood ci catapulta subito all’intero della vicenda narrata. La prima immagine è quella del volto di Earl Stone, segnato dal tempo e dalle difficoltà familiari.

The Mule di C. Eastwood

Un uomo che nella sua vita ha dovuto fare delle scelte, spesso drastiche che lo hanno allontanato dalla sua famiglia.

“I put work in front of family”.

L’uomo è fermo in mezzo alla strada e si sta accingendo ad aprire il portabagagli del suo pick-up.

C’è una sacca all’interno. Dentro, droga. Earl sembra sconvolto, probabilmente non era a conoscenza del contenuto. Nel frattempo una volante della polizia accosta sul ciglio della strada e un uomo in divisa scende per accettarsi che tutto sia apposto.

La tensione aumenta ancora, quando il poliziotto, allarmato dai suoi guaiti, fa scendere dalla macchina un cane antidroga.

Da qui fino al termine, il trailer è un continuo susseguirsi di sequenze molto intense e cariche di suspense, che in un certo senso sembrano riconsegnarci un Clint Eastwood di altri tempi (Million Dollar Baby, Gran Torino).

The Mule di C. Eastwood

Lo stesso personaggio di The Mule, rimanda simultaneamente ai due protagonisti di quelle pellicole: uomini soli e scorbutici con il peso del passato addosso.

 

Il film, in uscita negli States il 14 dicembre, farà il suo ingresso nelle sale italiane nel febbraio 2019, e per Eastwood segna il ritorno come attore protagonista in una sua pellicola dopo dieci anni.

Nel cast presenti anche Bradley Cooper, che interpreta l’agente della Dea Colin Bates, Laurence Fishburne e Michael Peña (Luis in Ant-Man and the Wasp), Dianne Wiest (Mary), Alison Eastwood (Iris) e Taissa Farmiga (Ginny) rispettivamente l’ex moglie di Earl, sua figlia e sua nipote.

In attesa dell’uscita americana, godetevi il trailer in lingua originale.

– Scorsese e DiCaprio di nuovo insieme per Killers of the Flower Moon

Sembra non essere terminato il sodalizio tra le due stelle del cinema hollywoodiano Martin Scorsese e Leonardo DiCaprio.

Torneranno a lavorare insieme per il nuovo progetto del regista newyorkese, Killers of the Flower Moon basato sull’omonimo romanzo di David Grann di cui aveva acquistato i diritti già nel 2016.

Killing of the Flower Moon

A scrivere la sceneggiatura è Eric Roth, premio Oscar per Forrest Gump e autore anche del nuovo adattamento di A Star Is Born.

Sono così entusiasta di lavorare con Eric Roth e di ricongiungermi con Leonardo DiCaprio per portare sullo schermo questa storia americana davvero inquietante.

Martin Scorsese

La storia è ambientata nell’Oklahoma degli anni Venti e ruota intorno alla Nazione Osage, un popolo di nativi americani residenti nelle Grandi Pianure. Dopo che sotto le loro terre vennero scoperti ricchi giacimenti di petrolio, gli Osage iniziarono a morire uno ad uno: assassinati, avvelenati o vittime di agguati e imboscate e sempre in circostanze misteriose.

Quando le morti cominciarono ad aumentare, il caso fu affidato al nascente FBI, diretto da un allora giovane e inesperto J. Edgar Hoover. Quest’ultimo radunò quindi una squadra di agenti di origine indiana, i quali riuscirono ad infiltrarsi tra gli Osage per portare infine alla luce una verità agghiacciante.

Killers of the Flower Moon di M. Scorsese

Scorsese, in un’intervista ha affermato di essere rimasto molto colpito dalla lettura del romanzo:

Quando ho letto il libro di David Grann, ho immediatamente iniziato a vederlo – le persone, le ambientazioni, l’azione – e sentivo che dovevo trasformarlo in un film.

Il film molto probabilmente non vedrà la luce prima del 2020, poiché sia il regista sia DiCaprio sono impegnati rispettivamente con The Irishman e Once Upon a Time in Hollywood, entrambi in uscita nel 2019.

 

Leggi anche Il Nome della Rosa: il nuovo trailer della serie tv basata sul romanzo di Umberto Eco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.