News

Avengers: Endgame – Chi salverà Tony Stark?

avengers

Lo abbiamo atteso a lungo, ci siamo interrogati su come questo incredibile viaggio possa giungere al termine, e alla fine siamo stati parzialmente ricompensati: il trailer di Avengers: Endgame è arrivato ma non ci ha rivelato quasi niente su quello che sarà il quarto (e ultimo) capitolo dei Vendicatori, che concluderà la Fase Tre del Marvel Cinematic Universe. Meglio così, in realtà. Tuttavia, è innegabile che l’inizio del trailer ci ha regalato una scena completamente inaspettata: Tony Stark non è affatto sano e salvo sulla Terra, ma alla deriva nello spazio. È opportuno iniziare con il testo del messaggio che Iron Man invia a Pepper Potts e con la sua traduzione, per poterne cogliere ogni sfumatura:

“Hey Miss Potts. If you find this recording don’t feel bad about this. Part of the journey is the end. Just for the record, being adrift in space with zero promise of rescue is more fun than it sounds. Food and water ran out four days ago, oxygen will run out tomorrow morning… that’d be it. When I drift off, I will dream about you. It’s always you“.

“Signorina Potts. Se trovi questa registrazione non rattristarti. La fine è parte del viaggio. Essere alla deriva nello spazio senza alcuna possibilità di salvezza è più divertente di quanto sembri. Cibo e acqua sono finiti quattro giorni fa, l’ossigeno finirà domattina, eppure… Quando mi addormenterò tu sarai nei miei sogni. Sempre tu“.

avengers
Il primo frame del trailer di Avengers: Endgame

Siamo stati abituati negli ultimi anni dai Marvel Studios a trailer che hanno letteralmente distorto quello che sarebbe stato l’effettivo contenuto del film (Avengers: Infinity War ne è l’esempio più lampante). Tuttavia, è chiaro che queste sono in ogni caso parole molto forti, incisive: è lecito pensare, dunque, che Tony Stark sia convinto di essere ormai prossimo alla morte. Ma facciamo un passo indietro: dove avevamo lasciato Tony e Nebula? Il tragico finale di Infinity War aveva risparmiato i due personaggi, che avevano assistito alla morte di tutti i loro amici su Titano a causa dello schiocco di Thanos.

Dal trailer deduciamo che i due prenderanno la navicella con cui i Guardiani della Galassia avevano raggiunto Titano, e lasceranno il pianeta ormai inabitabile da tempo. Un primo quesito che sorge è: pensavano di raggiungere la Terra (o comunque un pianeta abitabile) e qualcosa è andato storto? Oppure sono partiti consapevoli che non avevano speranza di trovare un pianeta nelle vicinanze di Titano? Probabile che la verità sia nel mezzo: forse erano consci che le cose potessero andare male, ma hanno ugualmente provato a partire piuttosto che attendere la morte su quel pianeta disabitato.

Nel messaggio, Tony dice che la navicella è alla deriva nello spazio, e che cibo e acqua sono finiti da quattro giorni. Per la fine dell’ossigeno, invece, mancano poche ore. Si può supporre, dunque, che siano nello spazio da almeno una settimana. Ma sarà questa la fine di Tony Stark? Morire di stenti nello spazio? È altamente improbabile che il personaggio attorno al quale ha ruotato finora l’intero MCU (grazie anche al carisma e alla bravura di Robert Downey Jr.) possa andarsene in questo modo insignificante.

avengers

Il trailer, tuttavia, cerca di annebbiare e confondere le nostre menti, dandoci soltanto un altro indizio (che potrebbe essere volutamente una trappola): vediamo Nebula, nella navicella, guardare qualcuno (probabilmente Tony) o comunque qualcosa e, nel frame successivo, la sua mano, appoggiata su una spalla di una persona seduta, che si allontana da quest’ultima. Nebula parte per cercare aiuto? I più pessimisti, hanno presupposto che Nebula si allontani proprio dal cadavere di Stark. Personalmente, credo di poter escludere l’ipotesi che Stark muoia in quella navicella: è molto probabile, inoltre, che quella sia una delle prime scene del film.

Dunque giungiamo al quesito che sta animando questo articolo: chi salverà Tony Stark? Analizziamo tre rudimentali teorie che potremmo vedere svilupparsi in Avengers: Endgame, anche e soprattutto su quelle che sono le dichiarazioni e i rumors per ora trapelate da attori e registi.

Pochi mesi fa è approdata online la foto di Pepper Potts in quella che sembra a tutti gli effetti un’armatura. I fan più esperti e attenti hanno subito ricollegato quel vestiario al personaggio dei fumetti (prima apparizione nel 2009) chiamato, guarda caso, Rescue. Nel fumetto, infatti, Pepper indossa un’armatura estremamente sensibile agli spostamenti nello spazio a lunghe distanze, potente al punto di volare, ma priva di armi. Potrebbe essere che abbia ricevuto il messaggio di Tony (oppure i messaggi, visto che sembra improbabile che Tony abbia provato a contattarla solo una volta) e sia riuscita, magari con l’aiuto di Thor che può evocare il Bifrost, a scoprire dove si trova il suo amato e a salvarlo? Tuttavia, questa teoria dovrebbe far supporre che l’armatura Rescue fosse già in possesso di Pepper e che la sappia usare senza l’aiuto di Tony. Vedremo.

avengers

A proposito di Thor, non penserete mica che uno dei personaggi più forti visti finora nell’MCU possa essere scomparso nel nulla? Sto parlando di Valchiria, presente sulla navicella asgardiana attaccata da Thanos e di cui non abbiamo traccia in Infinity War. Tuttavia, poco dopo l’uscita del film, fu proprio uno dei due registi Joe Russo a confermare che Valchiria avesse portato in salvo su una navicella di salvataggio alcuni gruppi di asgardiani, vagando dunque nello spazio. E se fosse proprio questo l’incontro che salverà Tony Stark? Sarebbe una coincidenza notevole, ma non di certo impossibile.

Ultima ipotesi, in realtà più una suggestione, è che la salvatrice del genio, miliardario, playboy, filantropo sia Captain Marvel. La definisco una suggestione perchè, non sapendo quasi nulla su di lei, non possiamo avere idea di come questo salvataggio possa avvenire. Per ora, infatti, sappiamo solo che Fury, prima di scomparire in Avengers: Infinity War, è riuscito con il suo cercapersone a contattarla: ma lei dov’è? Molti ritengono che per giustificare la sua assenza in tutti gli eventi catastrofici che hanno colpito la Terra nell’MCU, i creatori ci consegneranno nel finale del film a lei dedicato la spiegazione: forse era dormiente in qualche luogo dello spazio? Sappiamo che avrà un ruolo determinante in Avengers: Endgame, ma che possa salvare Tony Stark è solo un pensiero a cui, al momento, non possiamo allegare prove logiche a sostegno.

avengers

L’attesa ci ucciderà. Tony Stark ha però ancora qualcosa da fare, per esempio salvare il mondo. Non può, dunque, morire di stenti. Siamo certi, tuttavia, che la campagna pubblicitaria della Marvel continuerà su questa scia, lasciando in dubbio la sopravvivenza di Iron Man fino al debutto del film. Ma noi non ce la beviamo.

Leggi anche: La Fase Tre del Marvel Cinematic Universe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.