News

Game of Thrones 8×01 – La guerra delle parole

game of thrones

Sono passati quasi due anni e finalmente Game of Thrones è tornato. Nell’ultima stagione assisteremo alla battaglia finale per il Trono, per i Sette Regni e per la sopravvivenza della razza umana agli Estranei, ma la prima battaglia mostrataci non si è disputata con lame, draghi e cavalli ma con uno scontro di parole, pungenti e taglienti più di una spada fatta di acciaio di Valyria. Tra domenica 14 aprile e lunedì 15 aprile alle 03:00 (ora italiana) è andata in onda la prima puntata dell’ottava e conclusiva stagione della serie, dopo due anni rivediamo i nostri personaggi preferiti o quelli più odiati tornare in scena per raggiungere il Trono dei Sette Regni. Dopo una deludente settima stagione, meno curata rispetto alle altre stagioni, l’ottava promette bene con una puntata che inizia ad addentrarsi sempre più, ad entrare lentamente nel vivo per raggiungere lo sprint finale, un inizio non troppo d’impatto ma caratterizzato da brevi dialoghi tra i personaggi superstiti tra sottili allusioni, sottintesi velenosi e maschere di benevolenza che rendono ben chiari i rapporti molto labili che caricano l’atmosfera di elettricità e tensione.

[ALLERTA SPOILER]

game of thrones

Game of Thrones incomincia con gli stessi personaggi con cui l’abbiamo lasciata, ovvero Jon Snow e Daenerys Targaryen che giungono a Winterfell, spiati da una sempre più silenziosa e invisibile Arya Stark che si mescola tra la folla che volge il suo sguardo diffidente verso la Madre dei draghi. Successivamente Sansa dimostrerà il suo astio nei confronti di quest’ultima con non pochi fendenti labiali, Jon incontrerà Bran, che ormai sembra essersi completamente distaccato dalla sua identità corporea per ergersi a Corvo con Tre Occhi; Arya, con cui ha sempre condiviso un grande affetto e la passione per le spade; infine il suo più caro amico Sam, che rivelerà il tanto atteso segreto sulle origini di Jon Snow, che complicherà la relazione ormai semi-dichiarata tra lui e Daenerys.

Sam: “Tu sei stato pronto a rinunciare alla tua corona pur di proteggere il tuo popolo, lei sarà pronta a fare lo stesso?”

Sam con questa frase punta i riflettori sulle personalità e gli interessi di Jon e Daenerys che ovviamente sono diametralmente opposti. Per di più la notizia di essere l’erede al trono lascia Jon perplesso: fino ad ora ha sempre mostrato disinteresse per il trono, molto probabilmente poiché non credeva di meritarlo in quanto “bastardo”; ora, invece, mostra l’altro lato di sè che sembra essere interessato a salire al trono.

L’ago della bilancia nel rapporto di coppia pende leggermente nei confronti di Daenerys che pretende ormai devozione e rispetto da tutti, al contrario Jon Snow preferisce sottostare alle sue decisioni pur di poter salvare tutta Westeros dall’imminente ascesa del Night King. Questa notizia come cambierà il loro rapporto? Jon Snow farà valere la sua posizione di erede al trono o preferirà avere un esercito saldo per poter sconfiggere gli Estranei? E dopo l’eventuale sconfitta di questi ultimi reclamerà il trono? Giungerà a compromessi? Deanerys si è resa conto della minaccia degli Estranei ma il suo obbiettivo è sempre uno solo, il trono, e l’ossessione verso di esso sembra stia man mano prendendo il sopravvento a tal punto che sembra che la pazzia, che annebbiava la mente del padre, potrebbe pian piano annebbiare anche la sua. La notizia delle origini di Jon come la farà reagire? Tenterà di ucciderlo?

Cersei nel frattempo come sempre trama alle spalle di tutti, compresi i suoi fratelli e la sua stessa famiglia, insieme e Euron Greyjoy. Gli unici a non comparire in questa prima puntata sono proprio gli Estranei che sappiamo aver superato la barriera proseguendo la loro ascesa verso Sud.

La puntata si conclude con un tipico finale aperto in grado di catturare lo spettatore e fargli trascorrere con ansia quei sette giorni che lo dividono dalla puntata successiva: Jaime Lannister incontra Bran, i due si guardano senza proferire alcuna parola ma noi sappiamo che questi due personaggi non avevano più incrociato le loro strade dalla puntata 1×01 in cui Jaime aveva giù dalla torre Bran rendendolo storpio. La serie con questa puntata vuole lanciare un messaggio: un ritorno al passato, infatti ritroviamo tutti gli elementi caratteristici delle prime stagioni, nudità, sesso, sangue, intrighi, omicidi, i simboli lasciati dagli Estranei, fatti di corpi smembrati, già visti in precedenza e dei quali ancora non abbiamo molte informazioni, molto probabilmente si ricollegano ai figli della foresta, i responsabili della nascita degli Estranei; insomma l’ottava stagione parte con una puntata molto interessante, avvincente e dal ritmo incalzante ma cosa dobbiamo aspettarci dalla seconda puntata? E soprattutto dalla stagione?

game of thrones
Il momento più inquietante di questa puntata di Game of Thrones

Sicuramente nella prossima puntata i vari nodi venuti al pettine incominceranno il loro cammino per arrivare al loro scioglimento e molto probabilmente rivedremo gli Estranei -ancora non collocati con precisione e non visti in questa prima puntata- così come potrebbe esserci il ritorno di qualche personaggio come Melisandre, come da lei stessa preannunciato nelle precedenti stagioni. L’ultima stagione di Game of Thrones è ancora ricca di strade che possono essere intraprese e fare una stima certa di quale percorso potrà imboccare è difficile ma sicuramente se le prossime puntate seguiranno l’accuratezza della prima i fan non resteranno delusi come avvenuto per la settima stagione.

Leggi anche: Game of Thrones – Al gioco del trono si vince o si muore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.