Home (Non) è un paese per Festival Ravenna Nightmare Film Fest- il suggestivo programma della XVII edizione

Ravenna Nightmare Film Fest- il suggestivo programma della XVII edizione

In una tiepida giornata di Ottobre, abbiamo avuto il piacere di assistere alla conferenza stampa di presentazione della XVII edizione del Ravenna Nightmare Film Fest, l’ormai storico festival sul lato oscuro del cinema, realizzato dalla società cooperativa Start Cinema.

All’interno della vasta sala del Comune di Ravenna, sono presenti il direttore artistico del Festival Franco Calandrini; la Responsabile Comunicazione Start Cinema Maria Martinelli; l’Assessora alla Cultura del comune di Ravenna Elsa Signorino e la Dirigente dell’Ufficio X-Ambito Territoriale di Ravenna. Entusiasti, ci hanno comunicato il ricchissimo programma di questa nuova edizione.

Il Festival, che si terrà dal il 30 Ottobre e il 3 Novembre 2019, comprenderà difatti moltissime, interessanti sezioni, le quali ci presenteranno film in perfetta linea con la filosofia alla base dell’evento.

Prende subito la parola il direttore artistico Franco Calandrini. 

I film in concorso sono molto differenti tra loro. L’elemento in comune ovviamente è il lato oscuro del cinema, ma quest’anno abbiamo fatto una selezione molto variegata. Il Festival è molto cresciuto rispetto ai primi anni

Prima di entrare nel vivo del Festival, viene proposto un doppio appuntamento della sezione Nightmare D’Essai. In stretto rapporto con FICE (Federazione Italiana Cinema d’Essai), sono stati scelti due film d’autore, già usciti in sala, per essere proiettati sabato 12 e 19 Ottobre presso il Palazzo dei Congressi della città:

  • 5 è il numero perfetto di Igort, thriller con Toni Servillo, basato sull’omonimo graphic novel del regista;

  • Psicomagia-Un’arte per guarire di Alejandro Jodorowsky, docufilm francese su una terapia basata sulla forza dell’Arte, ideata dal regista stesso.

Domenica 20 ottobre si terrà poi il Concorso Internazionale Cortometraggi, in collaborazione con il Circolo Sogni Antonio Ricci. Presente alla conferenza stampa, il membro del Circolo Sogni Roberto Artioli ci ha parlato brevemente del suo rapporto con il Festival.

 “La collaborazione con il Nightmare va avanti da anni e siamo in perfetta sintonia. La serata proporrà tredici cortometraggi provenienti da tutto il mondo e appartenenti a generi diversi.”

L’Opening Night si terrà invece mercoledì 30 ottobre presso il Palazzo dei Congressi alle ore 21,00, con un importantissimo ospite d’Onore: il regista premio Oscar Jean Jacques Annaud, autore di film quali Il Nome della Rosa, Sette Anni in Tibet e Il Nemico alle Porte. Proprio la proiezione di quest’ultima pellicola darà il via al Festival.

In seguito, si entrerà proprio nel vivo dell’evento, con il Concorso Internazionale Lungometraggi, che vedrà la partecipazione diretta del pubblico in sala, invitato a votare la pellicola migliore. Sette le pellicole in concorso:

  • Les Garçons Sauvages di Bertrand Mandico, pellicola francese surrealistica gender bender;

  • Nathan’s Kingdom di Olicer Munoz, affascinante viaggio nelle fantasie di un ragazzo autistico;

  • Muere, Monstruo, Muere di Alejandro Fadel, horror che indaga le primordiali paure degli esseri umani;

  • The Wind di Emma Tammi, thriller western soprannaturale ambientato nella Frontiera Occidentale di fine 1800;

  • Ira di Mauro Russo Rouge, film italiano ambientato in una desolata città industriale;

  • Sons of Denmark di Ulaa Salim, thriller politico ambientato in un futuro recente;

  • Feral di Andrés Kaiser, horror messicano dalle svolte sorprendenti.

Ancora, la sezione Contemporanea, volta alla valorizzazione del cinema di genere internazionale. Verranno proiettate tre pellicole: Hail Satan? di Penny Lane, documentario sul satanismo dalle tinte satiriche; 9 Doigts di F.J. Ossang, vincitore del Pardo d’oro per la miglior regia a Locarno; Once upon a time in Hollywood di Simon Rumley, regista indipendente di fama mondiale. Rumley, presenza storica del Ravenna Nightmare Film Fest, ha vinto il premio della Critica nel Concorso Lungometraggi nel 2016.

Non può mancare Ottobre Giapponese, sezione nata in collaborazione con A.S.C.I.G- Associazione per gli scambi culturali fra Italia e Giappone, con il fine di promuovere la cinematografia ipponica indipendente. Quest’anno si terranno ben quattro appuntamenti e saranno ospiti al festival i registi Doi Koichi e Mujah Maraini-Melehi, rispettivamente l’1 e il 3 novembre.

Per valorizzare il cinema del territorio, invece, si terrà ShowCase Emilia-Romagna, attraverso la proiezione di due pellicole di produzione locale : L’ultima notte di Francesco Barozzi e Rwanda di Riccardo Salvetti.

Arriviamo ora al vero e proprio main guest di questa edizione: l’incontro con Liliana Cavani, regista teatrale e cinematografica di fama internazionale, che si terrà sabato 2 novembre alle ore 20:00. Nel corso della serata, condotta dal Direttore della Cineteca di Bologna Gian Luca Farinelli, sarà consegnata alla regista la Medaglia al Valore e verrà proiettato il suo film più celebre, Il Portiere di Notte (1974), in versione restaurata.

Questo esaltante incontro non segna ancora la conclusione di questo affascinante Festival. Domenica 3 Novembre si assisterà infine alla proiezione dell’horror rivelazione dell’anno  The Nest, diretto dall’esordiente Roberto Feo; in più, sarà presente anche lo stesso regista, disponibile ad interagire con pubblico e giornalisti.

Dopo diciassette anni, il Nightmare Film Festival ha decisamente acquisito una propria identità artistica e sembra non aver nulla da invidiare ai Festival più famosi. E’ superfluo dire che La Settima Arte sarà presente ad ogni incontro come media partner, entusiasta di addentrarsi ancora una volta in questo magico e affascinante lato oscuro del cinema.

Leggi anche: Incontro con Pupi Avati- “Il Signor Diavolo” e la rinascita dell’horror italiano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

The Prestige e la Meraviglia Aristotelica

The Prestige e la Meraviglia Aristotelica Come ha fatto l'uomo a divenire quello che è attualmente? Cosa lo ha spinto a un percorso continuo di...

Jack Torrance – Luccicanza o Follia?

Jack Torrance è uno dei grandi villain del grande schermo, anche se la parola "cattivo" per un personaggio del genere suona davvero banale e...

Tre colori: Film blu – La libertà è un naufragio?

Può una creazione ribellarsi al suo creatore? È possibile che essa, nel corso del suo accadere, sovverta a tal punto i propri fini da...

Malèna, cammina, lei, nella Bellezza

«Cammina, lei, nella bellezza, come la notte a latitudini serene e sotto cieli trapuntati a stelle; e tutto il meglio di splendore e buio s’accorda nel suo aspetto...