Home (Non) è un paese per Festival Visioni Fantastiche, Cinema per le Scuole - I Vincitori del festival

Visioni Fantastiche, Cinema per le Scuole – I Vincitori del festival

Les Jeaux sont faits! Martedì 29 Ottobre, l’ultimo giorno di Festival alle ore 19:30 si è tenuta l’incredibile cerimonia di premiazione di Visioni Fantastiche. Si conclude così l’ultimo atto di uno dei festival di cinema più unici del panorama artistico italiano che, nonostante sia alla sua prima edizione, ha già fatto sognare migliaia di ragazzi e adolescenti, coinvolgendoli un una straordinaria proposta di eventi, proiezioni, concorsi e laboratori.

Per la Categoria 18+ del Concorso Internazionale, il cortometraggio vincitore dell’ambito premio in denaro di 200€ è Bloody fairy tales di Tereza KovandováRepubblica Ceca, 2018. Invece è The Snow Queen: Mirrorlands di Aleksey Tsitsilin, Russia, 2018, ad aggiudicarsi l’ambitissimo premio al Miglior Lungometraggio di Visioni Fantastiche: il film, che sventola alta la bandiera della Categoria 6+, si aggiudica così il mosaico “il Labirinto” per il giardino del carcere di Ravenna, premio creato dall’Associazione Disordine dei cavalieri della Malta e di tutti i colori, ex-allievi e insegnanti delle Scuole d’Arte di Ravenna e Provincia.

Finisce così Visioni Fantastiche e il suo incredibile programma ricco di incontri, anteprime e Master Class e cala il sipario su uno degli eventi più unici del panorama festivaliero italiano. Lo staff ringrazia e saluta il suo pubblico, in attesa di una seconda edizione ancora più straordinaria della prima.

 

Leggi anche: Visioni Fantastiche, Cattivi Seriali – il fascino del Male nella serialità moderna

Giacomo Simoncini
“Giro, vedo gente, mi muovo, conosco, faccio delle cose. Ad un mondo di numeri ne preferisco uno di lettere. Scrivo per coinvolgere gli altri, per far appassionare le persone a ciò che amo. ”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

David Cronenberg – Indagatore della Mente, profeta della Nuova Carne

Quando la mente erra per sentieri oscuri e inesplorati, anche il corpo ne risente. I tratti somatici del viso si irrigidiscono e la tensione...

Il Finale di The Departed – L’etica allo specchio

Molte esperienze di vita rendono l'uomo consapevole del fatto che i paradossi albergano nella sua anima. The Departed, film di Martin Scorsese del 2006, narra...

Call Me By Your Name e Damien Rice- It’s just that it’s Delicate

«We might kiss when we are alone When nobody's watching We might take it home We might make out when nobody's there It's not that we're scared It's just...

Aster, Eggers, Peele e la rinascita del cinema horror

Aster, Eggers, Peele e la rinascita del cinema horror Dopo un periodo in cui le pellicole horror di qualità in sala scarseggiavano, negli ultimi anni...