Home News e Animali Notturni Stranger Things sta per tornare, ecco qualche riflessione sul trailer

Stranger Things sta per tornare, ecco qualche riflessione sul trailer

In occasione di San Valentino e della festa dell’amore, Netflix pubblica il teaser trailer della quarta stagione di Stranger Things e si accende l’euforia online fra i fans. Per chi ama e segue con curiosità questa serie non è ancora possibile conoscere la data di uscita della nuova stagione. Eppure, eccovi una sorpresa: Hopper, che ci aveva lasciato con un soffio nel cuore e il fiato sospeso, immolandosi per salvare Joyce, Jim, Mike, El e il resto della città dell’Indiana, ci ha illusi tutti quanti. Infatti, è vivo e vegeto e lavora in una zona remota (e freddissima!) chissà dove, sotto il comando (o la prigionia?) dell’esercito russo!

Ecco il teaser:

Netflix non ci concede null’altro e possiamo solo ipotizzare gli sviluppi di questa rivelazione. Possiamo unicamente dedurre da questa piccola chicca che la serie dei fratelli Duffer assumerà una piega ancora più dark e drammatica rispetto ai precedenti capitoli. La tensione è altissima. Nel cuore di quella che ha tutta l’aria di essere la Siberia, o una terra altrettanto inospitale, diversi uomini sembrano costretti ai lavori forzati nella realizzazione di una ferrovia. La telecamera svela alcuni dettagli delle condizioni estreme dei prigionieri, inquadra soldati armati fino ai denti, persino la colonna sonora tratta da The Red Army is the strongest sottolinea probabilmente il ruolo di spicco che i russi interpreteranno in questa stagione. Una parte ancora più importante dal momento che l’esercito militare sovietico ci aveva lasciati con profondi dubbi sulla sua funzione nella base segreta americana, dove venivano condotte nuove ricerche sul terribile Demogorgone e il mondo del Sottosopra.

stranger things

Ovviamente, le questioni si aprono e si confondono. Le domande sono tante.

Come si è salvato Hopper, come è arrivato in Siberia (che sia la Siberia continuiamo a supporlo noi!), per quale scopo o quale sventura? Perché pare così importante la ferrovia tenuta sotto controllo dalle guardie militari? E la domanda più importante di tutte: Hopper riuscirà a tirarsene fuori? Dopo tre anni e tre successi, Stranger Things è destinato a sorprendere ancora e, malgrado alcune polemiche contro la retrò-mania di cui la serie pare investirsi, il pubblico sente l’impulso irrefrenabile di conoscere come si svolgeranno gli eventi per i piccoli eroi.

Sebbene, per chi scrive, forse la prima stagione bastava da sola, come un lungo e bel film, a raccontare i contenuti più cari alla generazione degli anni ’80. Dall’eroismo adolescenziale, alla pubertà e al significato di diventare grandi. Dalla commistione di generi letterari e pop, alla musica e ai giochi di ruolo. Questa serie è così lontana e singolare rispetto alla produzione cinematografica contemporanea che forse vale la pena tentare un nuovo capitolo, con l’augurio di arricchire l’universo con cui la serie è nata. A presto!

Leggi anche: Stranger Things – A Hawkins non c’è posto per la felicità

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

The Wrestler e l’ideale dell’ostrica

L’incontro verte ormai al termine. L’Ayatollah è a terra, aspetta solo di essere “schiantato” dalla Ram Jam, la mossa finale con cui il campione...

Chi è la famiglia Silente? – Ariana e Aberforth

Il mondo di Harry Potter è un mondo magico, che ha accompagnato quanti di voi staranno leggendo, magari ormai adulti, da quando erano solo...

L’adolescenza nella commedia sentimentale: Lady Bird e Notte prima degli esami

Spesso e per fortuna, sia la letteratura che il Cinema ci regalano – e spuntano come fiori di primavera – racconti, poesie e frammenti...

Il Cinema Giudiziario – Racconti di Giustizia Umana

Poche persone amano la Legge e tutto il contorto mondo che gira attorno a essa; un complesso universo fatto di ingenti codici, polverosi tribunali,...