Home News e Animali Notturni Pacchetto quarantena – il kit perfetto per gustarsi La verità sul caso...

Pacchetto quarantena – il kit perfetto per gustarsi La verità sul caso Harry Quebert

In questi giorni così difficili, surreali e incerti, in cui ci troviamo costretti a rimanere a casa, abbiamo pensato di alleggerire un po’ la quarantena riempiendo le vostre giornate (qui vi spieghiamo il perché). Infatti, con questo nuovo formato non vogliamo limitarci a suggerirvi dei film o delle serie da vedere, ma vogliamo proporvi dei veri e propri “pacchetti”. In questo modo, vi potremo tenere compagnia, non solo attraverso una serie. Ma accompagnandovi nella visione e nel vivere l’atmosfera e le ambientazioni in cui abitano i vostri personaggi preferiti a trecentosessanta gradi. Con una esperienza quasi immersiva. I kit quarantena includono, precisamente, una serie tv da accompagnare al libro o al fumetto da cui trae origine la serie o che si associa a questa. Il tutto da gustare con una bevanda o un piatto connesso alla serie. Proprio come se fosse un vero menù! Il kit che vi consigliamo oggi è quello de La verità sul caso Harry Quebert.

La verità sul caso Harry Quebert, la serie

2008.

Marcus Goldman, un giovane autore newyorkese alle prese con il blocco dello scrittore, decide di trascorrere qualche settimana a casa dell’amico e mentore Harry Quebert – uno degli scrittori più apprezzati e stimati d’America – per cercare ispirazione. Una volta ad Aurora, piccola fittizia cittadina del New Hampshire, Marcus scopre che nell’estate del 1975 Harry, all’epoca trentaquattrenne, aveva avuto una relazione con la quindicenne Nola Kellergan, scomparsa alla fine di agosto di quello stesso anno.

I due amici e colleghi, tuttavia, decidono di non parlare più di quanto accaduto e Marcus fa rientro a New York. Poco dopo, però, Nola riappare nella vita di entrambi: il cadavere della ragazza è, infatti, rinvenuto nel giardino di Harry, con il manoscritto originale del romanzo che lo ha reso famoso in tutto il mondo.

Harry confessa di aver avuto una storia con Nola e viene accusato del suo omicidio. Convinto dell’innocenza dell’amico, Marcus torna, così, ad Aurora per trovare delle prove che lo scagionino. La verità sul caso Harry Quebert (in inglese, The Truth About the Harry Quebert Affair) è l’avvincente miniserie televisiva statunitense basata sull’omonimo romanzo scritto da Joël Dicker, che vi terrà incollati allo schermo.

Accompagnare con:

La verità sul caso Harry Quebert, diretta da Jean-Jaques Annaud è basata sul romanzo del 2012 di Joël Dicker.

Si tratta di un giallo ambientato principalmente ad Aurora, dove, trentatré anni dopo la scomparsa della quindicenne Nola Kellergan, viene scoperto per caso il corpo della ragazza nel giardino dell’abitazione del celebre scrittore Harry Quebert.

La vicenda è raccontata prevalentemente dal punto di vista del protagonista, Marcus Goldman, e all’inizio di ogni capitolo è inserito uno scambio di battute sull’arte della scrittura tra Harry e Marcus, come se il lettore accedesse a una sorta di guida per scrittori. Ancora, una peculiarità del romanzo, è che la numerazione dei capitoli è invertita. Si procede, infatti, dal capitolo 31 per poi man mano decrescere, a mo’ di conto alla rovescia.

Servire con:

Vi consigliamo di accompagnare la visione con grandi tazze di caffè americano bollente.

Dove vedere La verità sul caso Harry Quebert:

La miniserie La verità sul caso Harry Quebert è composta da una sola stagione di otto episodi ed è disponibile su numerose piattaforme.

La potete recuperare, infatti, su: Now Tv, Infinity, Sky Go e Chili.

Leggi anche: Pacchetto quarantena – Il kit perfetto per gustarsi Locke & Key

Roberta Rutigliano
Galeotto fu il Giffoni Film Festival nel lontano 2003. Da quel momento il cinema è entrato prepotentemente nella mia vita e non l’ha lasciata più, come solo le passioni, quelle viscerali, sanno fare. Adoro guardare le serie tv in compagnia di Amélie, la mia piccola Jack Russell Terrier. In tasca una Laurea in Giurisprudenza e un master in Comunicazione e Marketing del Cinema, ma tanti sogni ancora nel cassetto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Perché Joel Miller? | The Last Of Us

Bill: «Ti racconto una storia. C'era una volta qualcuno a cui tenevo davvero, una persona... qualcuno di cui mi prendevo cura. Ma in questo...

Tenet – Nolan e Rancore nella Macchina del tempo

Nolan e Rancore. Il primo dietro una macchina da presa, il secondo dentro la macchina del tempo: entrambi riavvolgono la storia del mondo. Esattamente...

Le notti bianche di Lost in Translation – L’intraducibilità della solitudine

Lost in Translation e Le notti bianche. «La poesia è ciò che si perde nella traduzione. Ed è anche ciò che si perde nell'interpretazione».  (Robert Frost) La...

Kim Ki-duk – Violenza, magia e rassegnazione

Kim Ki-duk è un autore che si è sempre assunto piena responsabilità per i suoi lavori, nel bene o nel male. Attivo nel cinema...