Home News e Animali Notturni 5 film indimenticabili di Alfred Hitchcock

5 film indimenticabili di Alfred Hitchcock

3. La finestra sul cortile (1954)

 

Dal punto di vista strettamente tecnico, La finestra sul cortile (Rear Window) di Alfred Hitchcock è uno dei massimi capolavori della storia del cinema. Realizzare un’opera così complessa con così pochi mezzi è forse un qualcosa di irripetibile.

In un piccolo quartiere di New York, un fotoreporter interpretato da James Stewart è costretto alla sedia a rotelle in seguito a un infortunio. Annoiato dalla monotonia delle sue giornate inizia a spiare, dal terrazzo del suo appartamento, tutti i curiosi vicini di casa. Nonostante lo scetticismo della fidanzata Lisa, interpretata da una deliziosa Grace Kelly, Jeff continua a osservare con un teleobiettivo tutti i gli inquilini degli appartamenti vicini al suo.

Nonostante all’inizio non sembra esserci nulla d’interessante, Jeff nota qualcosa di strano in una delle abitazioni e inevitabilmente comincia a porsi delle domande che alimentano la curiosità persino della fidanzata. I due senza rendersene conto si mettono in condizioni tali da non poter essere più indifferenti a ciò che succede, anche a costo di mettere a rischio la propria incolumità.

La genialità del film non sta tanto nello stile narrativo, poiché la narrazione stessa è davvero ridotta all’osso, piuttosto è davvero importante l’utilizzo della cinepresa al fine di raccontare la storia. La sceneggiatura si sviluppa principalmente dalla prospettiva del protagonista e da questo punto di vista si costruisce tutto il puzzle, coinvolgendo in maniera più efficace lo spettatore.

Grazie a questi “ingredienti”, La finestra sul cortile rimane un film più unico che raro nel suo genere, perché riesce a suggestionare senza una vera e propria struttura narrativa, con uno dei finali più famosi e affascinanti della storia del cinema.

La finestra sul cortile

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Homelander – Il sogghigno di Dio sull’abisso dell’umanità

Nell'era dell'apparenza, dove la forma vince sulla sostanza e l'immagine divora l’immaginario, non è rimasto che questo: un bianco sorriso sopra un nero abisso....

Il finale di Fight Club – Quei periodi strani delle nostre vite

All’inizio di Fight Club (1999) un uomo si trova intrappolato in un luogo non ancora ben definito. Ha il volto pieno di lividi e la...

Il Finale di Magnolia – La pioggia di rane

Come un fulmine a ciel sereno, Magnolia di Paul Thomas Anderson è piombato sulle nostre vite. L'opera è forse il primo capolavoro del regista statunitense, fortunatamente...

Voldemort – Gli Horcrux e Spinoza

La filigrana di questo articolo su Voldemort è duplice: in primo luogo sarà ripercorso lo sviluppo psicologico del nemico di Harry Potter attraverso diverse...