Home (Non) è un paese per Festival Shorts International Film Festival: Effetto domino - la morte e la vita...

Shorts International Film Festival: Effetto domino – la morte e la vita nella società del mercato

Introdotto alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, Effetto Domino di Alessandro Rossetto ha gareggiato nella sezione “Nuove Impronte” allo Shorts International Film Festival 2020.

Introdotto alla Mostra del Cinema di Venezia, Effetto Domino di Alessandro Rossetto ha gareggiato allo Shorts Film Festival 2020.
Effetto Domino – Alessandro Rossetto (2019)

Si parla molto di società contemporanea. Gli scrittori, i filosofi e anche il cinema la annoverano come una società strana, atipica.

Per la prima volta nella storia dell’uomo non si trattano più i valori fondanti della morale, la forza dell’esistenza, la verità, Dio. Tutto si amalgama e si riduce a una sola concezione: la vita e la morte sono beni che si vendono. Così, come la nuova macchina o il telefono top di gamma, si gioca a carte con il destino delle persone e il loro futuro, anche quello che è destinato a tutti noi: la morte.

Effetto Domino: Idee e mercato

Franco Rampazzo è un ex-muratore dell’Alto Veneto che ha in mente un progetto: costruire residenze per anziani. Ma, queste residenze saranno molto differenti dalle cosiddette case di riposo, luoghi di putrefazione e rimpianti.

Saranno, difatti, anziani circondati dal lusso più sfrenato, prigionieri di centri benessere dove si va a morire. Un’idea brillante per il mercato, finita nelle mani sbagliate.

In complicità con Gianni Colombo, amico e socio di Rampazzo, si procede alla costruzione dell’idea. Durante lo svolgersi della trama, una voce fuori campo accompagna la narrazione, svelandoci la descrizione di personaggi apparentemente secondari alla trama oppure dettagli sulla vita e il carattere dei due protagonisti.

Introdotto alla Mostra del Cinema di Venezia, Effetto Domino di Alessandro Rossetto ha gareggiato allo Shorts Film Festival 2020.
Effetto Domino – Alessandro Rossetto (2019)

Effetto Domino: Life without death is business

Chi nasce ricco, rimane ricco e chi nasce povero rimane povero. Non c’è uno slancio di emancipazione culturale nella società moderna di Borghetto «è il denaro che fa incontrare la gente».

Al dietro front delle banche davanti ai cantieri già al lavoro, Rampazzo e gli altri imprenditori che avevano investito nell’idea si trovano a dover fronteggiare la bancarotta, impossibilitati a pagare i loro dipendenti, scatenando così l’effetto domino che dà il titolo al film. Cascano tutte le complicità e i valori nel momento stesso in cui i soldi vengono meno. Anche i nuclei familiari non riescono a farsi da scudo e affiancarsi l’uno l’altro, ma si accusano a vicenda.

Dall’alto di tutta la vicenda, ci sono gli imprenditori che detengono il potere, quello vero. Il pesce grande che mangia il pesce piccolo.

In questo senso, si pensa al potere come una sorta di classe privilegiata che trova sempre il modo di infiltrarsi e distruggere la classe sottostante, relegandola a «lavorare senza mai un giorno di vacanza», come affermerà la moglie di Rampazzo.

Non rimane altro che andare via dal proprio luogo, come farà la figlia dell’ex-muratore. Più volte, durante tutto il film, viene sottolineato il fatto che Franco Rampazzo sia un ex-muratore, imprenditore in erba.

Effetto Domino: Un finale che fa sperare in una rivincita

La lotta tra classi, però, non ha senso di esistere in Effetto domino, dato che, attraverso un gioco di parole, a vincere sarà sempre e solo la classe dominante. Gli altri, rimangono a farsi la guerra tra poveri, come un grande Colosseo con i suoi gladiatori.

Ma, come una sorta di luce infiltrata dalla finestra, il finale suggerisce una concezione pessimista e ottimista in contemporanea: il pesce grande verrà mangiato da un pesce ancora più grande di lui e così all’infinito. Basta solo aspettare. 

Leggi anche: Shorts International Film Festival – Annunciati i vincitori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

The Prestige e la Meraviglia Aristotelica

The Prestige e la Meraviglia Aristotelica Come ha fatto l'uomo a divenire quello che è attualmente? Cosa lo ha spinto a un percorso continuo di...

Jack Torrance – Luccicanza o Follia?

Jack Torrance è uno dei grandi villain del grande schermo, anche se la parola "cattivo" per un personaggio del genere suona davvero banale e...

Tre colori: Film blu – La libertà è un naufragio?

Può una creazione ribellarsi al suo creatore? È possibile che essa, nel corso del suo accadere, sovverta a tal punto i propri fini da...

Malèna, cammina, lei, nella Bellezza

«Cammina, lei, nella bellezza, come la notte a latitudini serene e sotto cieli trapuntati a stelle; e tutto il meglio di splendore e buio s’accorda nel suo aspetto...