Home (Non) è un paese per Festival Venezia 77 - Svelato il programma della Mostra

Venezia 77 – Svelato il programma della Mostra

Venezia, il più importante e antico festival cinematografico mondiale è arrivato alla sua 77esmia edizione. Dalla sua creazione, nel lontano 1932, di strada se n’è fatta parecchia. Questo 2020 è un anno particolarmente significativo, in quanto duramente messo alla prova dalla diffusione su scala globale del Covid-19, ma la Mostra del Cinema di Venezia tornerà al Lido dal 2 al 12 settembre. 

Dallo scorso marzo il mondo si è (quasi) fermato, bloccato, e di conseguenza anche il mondo del Cinema ha subito un arresto. Per mesi cinema e teatri sono stati costretti a tenere le serrande abbassate causa la pandemia, ma negli ultimi tempi sembrano finalmente esserci dei segnali incoraggianti.

Svelato il programma completo della Mostra, a Venezia dal 2 al 12 settembre.
Miss Marx

Dalla conferma dell’uscita di Tenet, il nuovo attesissimo blockbuster di Christopher Nolan, fino alla certezza che la Mostra del Cinema di Venezia avrà luogo. E ciò è fondamentale: sarà infatti il primo festival internazionale di grandi dimensioni a svolgersi (più o meno regolarmente).

Non avremo le file chilometriche, i red carpet affollatissimi, i grandi assembramenti di giornalisti, gli appassionati e il pubblico a cui siamo abituati. I film saranno meno e le regole più rigide, ma la Mostra ci sarà, come sempre al Lido di Venezia, quest’anno dal 2 al 12 settembre.

Venezia 77 è pronta ad affascinarci come sempre e i film interessanti non mancano di certo. Per esigenze organizzative, il primo festival internazionale dell’era Covid-19, ha deciso di eliminare la sezione Sconfini, mentre la Virtual Reality si svolgerà eccezionalmente solo online. Venezia Classici infine sarà ospitata dal Cinema Ritrovato, a Bologna dal 25 al 31 agosto.

Ma la selezione principale e Orizzonti promettono bene, grazie a titoli provenienti da tutto il mondo. Nella competizione principale si segnalano la presenza di ritorni di autori affermati già passati a Venezia negli scorsi anni, come il russo Andrei Konchalovsky, l’israeliano Amos Gitai e l’italiano Gianfranco Rosi.

Venezia 76: Martin Eden – Il coraggio di diventare Uomini

Nomi importanti anche la cinese Chloe Zhao con Nomadlanddramma statunitense con Frances McDormand che verrà presentato in contemporanea al Toronto International Film Festival: segno della collaborazione tra importanti manifestazioni cinematografiche in un momento di difficoltà.

Nel Concorso principale abbiamo ben quattro italiani in gara, su cui spicca Miss Marx di Susanna Nicchiarelli. L’apprezzata regista romana narrerà la storia della figlia di Karl Marx, al cinema dal 17 settembre. La Mostra si aprirà con un italiano – Lacci di Daniele Luchetti – e si chiuderà con un italiano – Lasciami andare di Stefano Mordini. Ma non solo il Bel paese, perché il film più intrigante del concorso principale sembra essere Wife of a Spy. Il film segna l’ingresso del grande regista giapponese Kiyoshi Kurosawa nel genere spy-thriller – autore di spicco del J-Horror, con pietre miliari come Cure e Kairo.

Svelato il programma completo della Mostra, a Venezia dal 2 al 12 settembre.

Nomadland

La sezione Orizzonti appare altrettanto – se non maggiormente – ricca, grazie a titoli intriganti come Mainstream, diretto da Gia Coppola, nipote del grande Francis Ford. Abbiamo inoltre Night of the Kings di Philippe Lacote e i nuovi lavori dell’iraniano Shahram Mokri e del maestro filippino Lav Diaz.

Nella selezione principale, fuori concorso, abbiamo il nuovo lavoro della regista Hongkongese Ann Hui – che insieme a Tilda Swinton riceverà il Leone alla carriera – e Mandibules del regista francese di culto, Quentin Dupieux.

Tra i documentari regnano prodotti di grandi autori, giovani o meno, come il nuovo lavoro di Abel Ferrara (al suo secondo film nel 2020, dopo Siberia), Orson Welles con Hopper/Welles, Luca Guadagnino con Salvatore: Shoemaker of Dreams e i Maestri del documentario Alex Gibney e il novantenne Frederick Wiseman.

Svelato il programma completo della Mostra, a Venezia dal 2 al 12 settembre.
Notturno

Si prospetta quindi un’edizione senz’altro anomala e diversa, ma non per questo minore o meno interessante. Una Mostra del Cinema con più l’aria di “Mostra” vera e propria che di “Festival”. Un evento sempre attraente e seducente, quest’anno appunto ancor più per i cinefili incalliti che per il pubblico.

Nell’attesa che la Mostra diretta da Alberto Barbera prenda il via al Lido di Venezia, vi invitiamo a leggere il programma completo sul sito della Biennale. E lasciatevi ispirare, perché il Cinema è più vivo che mai!

Venezia 76: Ema – Danzare mentre il mondo va in fiamme

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

LEGGI ANCHE

Homelander – Il sogghigno di Dio sull’abisso dell’umanità

Nell'era dell'apparenza, dove la forma vince sulla sostanza e l'immagine divora l’immaginario, non è rimasto che questo: un bianco sorriso sopra un nero abisso....

Il finale di Fight Club – Quei periodi strani delle nostre vite

All’inizio di Fight Club (1999) un uomo si trova intrappolato in un luogo non ancora ben definito. Ha il volto pieno di lividi e la...

Il Finale di Magnolia – La pioggia di rane

Come un fulmine a ciel sereno, Magnolia di Paul Thomas Anderson è piombato sulle nostre vite. L'opera è forse il primo capolavoro del regista statunitense, fortunatamente...

Voldemort – Gli Horcrux e Spinoza

La filigrana di questo articolo su Voldemort è duplice: in primo luogo sarà ripercorso lo sviluppo psicologico del nemico di Harry Potter attraverso diverse...