News

Nella Storia del Cinema

 

Alla ricerca dei grandi luoghi eterni, che furono, che sono, che saranno.

 

 

 

 

Vertigo: La donna che visse due volte – Un indimenticabile ed immortale capolavoro

  Nel 1958 Alfred Hitchcock dirige La donna che visse due volte. Capolavoro senza tempo del regista, non riscosse molto successo alla sua uscita, probabilmente per i temi troppo all’avanguardia per quell’epoca. Ad oggi viene considerato  tra i film più belli ed influenti di sempre. (altro…)
Read More
Rocco e i suoi fratelli

Rocco e i suoi Fratelli – L’immagine cruda e intensa di un’altra Italia

- RETROSPETTIVE D'AUTORE: IL NEOREALISMO ITALIANO - QUI TROVI L'INTRODUZIONE ALLA RETROSPETTIVA:  https://www.artesettima.it/2019/02/03/il-neorealismo-italiano-la-culla-del-nostro-cinema/   La famiglia Parondi è composta dalla madre Rosaria e dai suoi cinque figli: Rocco e i suoi fratelli. Cinque come le dita di una mano, ripete spesso la madre; le dita vanno tenute insieme tra di loro, unite da un polso…
Read More

Non c’è pace tra gli ulivi – Il Neorealismo incontra il Western

- RETROSPETTIVE D'AUTORE: IL NEOREALISMO ITALIANO - QUI TROVI L'INTRODUZIONE ALLA RETROSPETTIVA:  https://www.artesettima.it/2019/02/03/il-neorealismo-italiano-la-culla-del-nostro-cinema/   Non c’è pace tra gli ulivi è l’opera che conclude la Trilogia della terra desantisiana. Molto probabilmente, è il film con cui De Santis riesce a elaborare completamente la sua poetica, realizzando un’opera in cui confluiscono tutti gli stilemi preferiti del…
Read More

A qualcuno piace caldo – Perché nessuno è perfetto

In una gelida giornata di febbraio, neve e proiettili invadono l’aria. Lo spietato gangster Ghette Colombo si vendica di un torto subito e compie una strage; la strage di San Valentino. I due goffi musicisti Jerry e Joe (rispettivamente Jack Lemmon e Tony Curtis) assistono impietriti al sanguinoso evento. L’esser stati testimoni della strage li…
Read More
Pasolini: l'attualità di Teorema

Pier Paolo Pasolini: l’attualità di Teorema

- RETROSPETTIVE D'AUTORE: IL NEOREALISMO ITALIANO - QUI TROVI L'INTRODUZIONE ALLA RETROSPETTIVA:  https://www.artesettima.it/2019/02/03/il-neorealismo-italiano-la-culla-del-nostro-cinema/   Pasolini e il cinema. Un connubio, sulla cui critica (e non solo quella cinematografica) ha tentato, da un lato, di fare leva per porre una rivalutazione che fosse incentrata sulla qualità stilistica dell'autore de La meglio gioventù. Mentre, dall'altro lato, osserviamo…
Read More

Ladri di biciclette – L’Eterna Realtà della Poesia

  Girato nel 1948 e diretto da Vittorio De Sica, "Ladri di biciclette" ha lasciato un segno indelebile nella storia della settima arte. (altro…)
Read More

Following – L’Essenza di Christopher Nolan

Christopher Nolan espone se stesso e la propria idea di cinema al mondo nel 1998, all’età di ventotto anni, con il suo primo lungometraggio, Following. Chi cercasse di capire chi sia davvero Nolan, chi tentasse di scovare il segreto che questo regista nasconde, chi volesse sognare un’ennesima volta, deve assolutamente scoprire il suo primo lavoro.…
Read More

Il Primo Re – Fede e Potere a duello

Due uomini uniti come uno solo, fratelli, l’uno nella forza dell’altro, si sfideranno, in nome del volere degli dei. Dal sangue di uno, nascerà un re. Stuoli di uomini gli ubbidiranno. Fonderà una città, oltre le rive del Tevere, che sarà dominatrice di un impero.   (altro…)
Read More

Il Neorealismo Italiano – La Culla del Nostro Cinema

- RETROSPETTIVE D'AUTORE: IL NEOREALISMO ITALIANO - INTRODUZIONE ALLA RUBRICA.   Chiunque si sia mai approcciato allo studio dell'arte cinematografica, che fosse incentrata sul cinema francese, come quello tedesco, come quello americano, avrà senz'altro avuto modo di immergersi nell'immenso calderone del Neorealismo italiano. Questo perché il Neorealismo non rappresenta solamente la rinascita del nostro cinema dopo…
Read More

Quarto Potere – La vacuità della realtà svelata dall’arte

Scritto e diretto da un regista venticinquenne, "Quarto Potere" è un film prodotto negli Stati Uniti nel 1940 e distribuito l'anno successivo. Il giovane regista, protagonista anche della pellicola, è Orson Welles. Prima di addentrarmi nella recensione di questo meraviglioso film, mi sembra opportuno riportare ciò che a suo riguardo ha detto uno dei padri…
Read More