Home Nella Storia del Cinema

Nella Storia del Cinema

Lui e Lei – Antonioni e l’amore perduto

Quando Antonioni decide di comporre e girare la Trilogia dell'Incomunicabilità, il contesto storico è quello di un'Italia che si affaccia al miracolo economico e...

Iñárritu – Il vertiginoso caleidoscopio della sofferenza

Il 15 agosto 1963 nasce Alejandro González Iñárritu, uno dei pochissimi registi messicani che è riuscito a imporsi con successo all’interno del cinema hollywoodiano....

Tarantino e Leone – Un omaggio lungo trent’anni

«Dal mio punto di vista, Sergio Leone è il più grande di tutti i registi italiani. Ha creato la regia moderna, perciò non andate...

Lolita – Dov’è l’amore?

«Lolita, luce della mia vita, fuoco dei miei lombi. Una sua simile l'aveva preceduta? Ah sì, certo che sì! E in verità non ci sarebbe...

Inside The Blair Witch Project: Il mistero della strega di Blair

THE BLAIR WITCH PROJECT - STORIA E ANALISI DI UN FENOMENO CINEMATOGRAFICO VIRALE Daniel Myrick e Eduardo Sánchez: Studenti di cinema e appassionati di horror...

I vitelloni – Istantanea sull’insoddisfazione giovanile

I “vitelloni” - un appellativo regionale che secondo la leggenda sarebbe rivolto allo stesso giovane Fellini - sono cinque giovani fannulloni della provincia romagnola...

Gli ultimi articoli

La fotografia di Emmanuel Lubezki, parte 3 – Alejandro G. Iñarritu o la ricerca della fisicità

Siamo arrivati all’ultimo appuntamento dedicato alla fotografia di Emmanuel Lubezki. Dopo aver esaminato i sentieri misteriosi della vita alla ricerca di Dio con Terrence...

Pieces of a Woman – La necessità di ricomporre i pezzi

Pieces of a Woman è il primo lungometraggio in lingua inglese del talentuoso Kornél Mundruczó. Presentato in concorso alla 77ͣ Mostra del cinema di...

Gattaca – L’idolo della scienza e la dittatura che non si vede

Il concetto di totalitarismo nell'immaginario comune è associato a figure dittatoriali che opprimono la libertà individuale attraverso modalità estremamente visibili, di solito utilizzando la...

The Office – Come sopravvivere all’esistenzialismo capitalista di un lavoro

Ding! Si aprono le porte dell'ascensore. Percorri un corridoio dalle pareti color crema e attraversi con grandi falcate una grande stanza rettangolare. Prima, seconda, terza...

Iñárritu – Il senso del finale di 21 grammi

C'è qualcosa di potente e fortemente immaginifico nel modo in cui Iñárritu costruisce il finale delle sue opere: che sia lo sguardo in macchina di...