News

Nella Storia del Cinema

 

Alla ricerca dei grandi luoghi eterni, che furono, che sono, che saranno.

 

 

 

 

King Schultz – Un nome un Destino

Nomen omen, “un nome un destino”. Più propriamente, nel caso della pellicola firmata Tarantino, a corrispondere al nome King Schultz (Christoph Waltz) non è solo il suo destino, ma anche quello dello sfortunato protagonista Django. E’ così che può essere introdotto uno dei personaggi secondari più importanti del cinema del regista statunitense. Ma procediamo per…
Read More

Per Qualche Dollaro In Più – Il Carillon che fermò la Pistola

Sergio Leone, il bardo dei miti di frontiera, era appassionato di oggettistica d'antiquariato; di fatti nei suoi film non sono poche le inquadrature in cui i protagonisti armeggiano con una tabacchiera o un orologio. (altro…)
Read More

Almodóvar – Melanconia a Colori

Rievocare Almodóvar si può in primis grazie alla tenacia dei colori nei suoi film. Ben impressi nel nostro ricordo e decisi, non si perdono in sfumature vaghe o in pastelli; il regista spagnolo li usa consapevole della loro carica non solo prepotente ma anche simbolica.  Chi ama il cinema di Almodóvar non è esente dal…
Read More
Richie

Richie Tenenbaum – We’re all Needles in the Hay

Difficilmente, riferendosi al genio di Wes Anderson, non ci si ritrova ad osannare l'incredibile equilibrio della sua estetica, la geometria delle sue inquadrature, la stasi comunicativa di ogni suo più celebre frame; difficilmente non si è mai ricorsi alla parola dipinto per descrivere la perfezione formale dei suoi film. E difficilmente non si riconosce I…
Read More
Metropolis

Metropolis di Fritz Lang – La Genesi del nostro (non)Tempo

Nell'epoca delle app, dei turni di lavoro su Whatsapp, dei lavori occasionali nei ritagli di vita, la fabbrica ha rotto gli argini e ha inondato la metropoli. La creazione di ricchezza ha tracimato mura e macchinari, per impregnare strade e persone; uomini-bicicletta in giro a consegnare pizze con un algoritmo come capo, o cartelloni pubblicitari…
Read More

Suspiria – Il Piacere del Perturbante

Il paranormale in poche inquadrature Il tabellone degli orari nell’aeroporto di Friburgo. Il viso della protagonista, una ballerina che desidera perfezionare i propri studi nell’importante Accademia della città. Viene inquadrato il suo viso e, parallelamente, le porte scorrevoli che si aprono. Ogni volta che si aprono, parte la musica dei Goblin, inquietante e accattivante, mentre…
Read More

Dunkirk – Il Nemico che non si vede

Il cinema di guerra è un genere cinematografico che affonda la sua realizzazione in un perfetto binomio: da un lato l'azione; cronache di guerra, battaglie terrestri, navali o aeree, campagne militari, operazioni segrete e affini. Dall'altro lato la storia o il fattore storico; elementi imprescinbili con i quali si narrano vicende realmente accadute, donando alla…
Read More

Il Corvo – Sulle ali di un Antieroe

Non si torna dal regno dei morti, ma ogni tanto ci viene concessa un'opportunità. È sulla base di questo concetto che nel maggio del 1994 esce nelle sale cinematografiche Il corvo, diretto da Alex Proyas e basato  sul fumetto di James O'Barr. Il film è presto diventato un cult e ad oggi, dopo 25 anni,…
Read More

Alfred Borden

Osserva attentamente Il primo secondo di The Prestige spiega a pieno l'intero film. La voce fuoricampo non è solo quella di Borden, idealmente è anche quella di Christopher Nolan, perché le loro voci parlano costantemente all'unisono. A una prima visione del film, generalmente restano più impresse nella memoria le parole di Cutter (Michael Caine) che…
Read More

Velluto blu – La potenza dell’Incubo

È il 1986 quando il quarantenne David Lynch firma una delle sue opere più celebri e acclamate, Velluto blu. Il quarto lungometraggio del regista di Missoula arriva dopo il flop commerciale di Dune (1984), ambiziosa opera di fantascienza basata sul romanzo di Frank Herbert, e decide così di focalizzarsi su un progetto più intimo e…
Read More