News

Retrospettive d’autore

Da ora in poi, di mese in mese, la domenica ci sarà sempre un articolo per una retrospettiva. Alla ricerca dell’eterno ritorno di ciò che fu, perché per sempre sarà.

 

 

 

Enter the Void – Il Potere di un Cinema Estremo

Dopo Seul contre tous (1998) e Irréversible (2002), il regista franco-argentino Gaspar Noè presentò al 62esimo Festival di Cannes il suo terzo lungometraggio, Enter the Void, nel 2009. L’opera in questione rappresenta il progetto più ambizioso dell’intera filmografia del suo autore, oltre ad uno dei più audaci prodotti audiovisivi del nuovo secolo. (altro…)
Read More
Climax

Climax – Una lenta discesa nell’Incubo

Dei registi contemporanei pochi sono eclettici e divisivi come Gaspar Noè. Un artista che ha sempre cercato di colpire il pubblico sin dai suoi primi lavori, diventando col tempo uno dei registi più controversi dei nostri anni. Il cinema di Noè non mira alla testa, ma alla pancia dello spettatore, costruendo impalcature visive elaborate ed…
Read More

Irreversible – Un tunnel chiamato desiderio

La felicità, ad oggi, sembra essere racchiusa integralmente nella normalità. Una casa, un lavoro, un partner; questo è tutto quello che si può chiedere al destino, per riempire il vuoto esistenziale che condanna l'essere umano. In realtà, è proprio la necessità di integrarsi in una società, in un sistema composto da regole e persone, che…
Read More

Carne tremula – cinque destini in balia di se stessi

Ci sono vite che nascono maledette. Ci sono persone che, come Caino, portano su di sè il segno del peccato per tutta la vita, e non possono cancellarlo. Uno di questi è Victor, protagonista di Carne tremula, nato in un giorno di pioggia tra le strade di Madrid, figlio di padre ignoto, in circostanze sfortunate…
Read More
Legami

Legami, con un una corda rosso – Almodovar

Rosso. Il rosso è il colore dell'amore. Della carta dei cioccolatini, delle rose regalate per le ricorrenze, delle guance sfiorate da parole dolci e inaspettate. Ma è anche il colore della delusione. Dei tagli nella pelle e sul cuore, per un tradimento inaspettato; degli occhi feriti di lacrime e rosso sangue per un'emorragia di sentimento.…
Read More

Almodóvar – Melanconia a Colori

Rievocare Almodóvar si può in primis grazie alla tenacia dei colori nei suoi film. Ben impressi nel nostro ricordo e decisi, non si perdono in sfumature vaghe o in pastelli; il regista spagnolo li usa consapevole della loro carica non solo prepotente ma anche simbolica.  Chi ama il cinema di Almodóvar non è esente dal…
Read More

Velluto blu – La potenza dell’Incubo

È il 1986 quando il quarantenne David Lynch firma una delle sue opere più celebri e acclamate, Velluto blu. Il quarto lungometraggio del regista di Missoula arriva dopo il flop commerciale di Dune (1984), ambiziosa opera di fantascienza basata sul romanzo di Frank Herbert, e decide così di focalizzarsi su un progetto più intimo e…
Read More

Una storia vera – Il Film “normale” di Lynch

Nel 1999 David Lynch dirige Una storia vera, lungometraggio che rappresenta un fatto realmente accaduto, una storia vera appunto.  Il film ha ottenuto una canditatura a premio oscar e due candidature a golden globes. (altro…)
Read More

Eraserhead – Ritratto del regista da giovane

Cos'è un sogno? E cos'è un incubo? E' un binocolo, per osservare il pianeta oscuro di desideri e tentazioni che alberga la mente sgombra di stelle; esaminare crateri e dune per disegnare la morfologia di una psiche oscura. E' una finestra, da cui affacciarsi per osservare il brulichio nella sterminata metropoli subconscio dell'individuo; dedali di…
Read More