Home Settimane a Tema I Luoghi dell'Odio

I Luoghi dell'Odio

Per primo hanno ucciso mio padre – L’Odio verso l’Identità

Per primo hanno ucciso suo padre, il padre di Loung Ung. Per primo hanno ucciso mio padre è un film del 2017, diretto da Angelina...

BlacKkKlansman – Cosa significa combattere l’Odio

Spike Lee è tornato. Da tempo si batte per i diritti della comunità afroamericana e avversa tenacemente il razzismo. Ma, stavolta, il regista de...

Mad Max: Fury Road – Uguaglianza, parità, redenzione

Quando la stragrande maggioranza della critica e del pubblico reputano un film uno dei migliori di sempre nel suo genere, è difficile parlarne come...

Brokeback Mountain – Storia di un amore proibito

Correva l’anno 2005 quando nelle sale di tutto il mondo approdava un film destinato ad entrare nella storia del cinema. Si tratta di Brokeback...

12 anni schiavo – Continuare ad essere, ovunque

Quando la libera identità di un uomo viene ingannata e trasportata con la forza in un contesto ostile, resistere al drastico cambiamento è un'impresa...

Hooligans – Cosa ne è della violenza

Matt Buckner è un bravo ragazzo, studente di giornalismo ad Harvard. Viene espulso dall’università con l’accusa di spaccio di cocaina, la colpa è in...

Gli ultimi articoli

La fotografia di Emmanuel Lubezki, parte 3 – Alejandro G. Iñarritu o la ricerca della fisicità

Siamo arrivati all’ultimo appuntamento dedicato alla fotografia di Emmanuel Lubezki. Dopo aver esaminato i sentieri misteriosi della vita alla ricerca di Dio con Terrence...

Pieces of a Woman – La necessità di ricomporre i pezzi

Pieces of a Woman è il primo lungometraggio in lingua inglese del talentuoso Kornél Mundruczó. Presentato in concorso alla 77ͣ Mostra del cinema di...

Gattaca – L’idolo della scienza e la dittatura che non si vede

Il concetto di totalitarismo nell'immaginario comune è associato a figure dittatoriali che opprimono la libertà individuale attraverso modalità estremamente visibili, di solito utilizzando la...

The Office – Come sopravvivere all’esistenzialismo capitalista di un lavoro

Ding! Si aprono le porte dell'ascensore. Percorri un corridoio dalle pareti color crema e attraversi con grandi falcate una grande stanza rettangolare. Prima, seconda, terza...

Iñárritu – Il senso del finale di 21 grammi

C'è qualcosa di potente e fortemente immaginifico nel modo in cui Iñárritu costruisce il finale delle sue opere: che sia lo sguardo in macchina di...